RIMINI - Centuria Rit a ''RiminiWellness''

RIMINI - Centuria Rit a ''RiminiWellness''

RIMINI - Centuria RIT ha organizzato un importante evento di informazione e di trasferimento tecnologico sul tema degli alimenti funzionali per la giornata del 18 maggio, all’interno del calendario di eventi della Fiera Riminiwellness. Inoltre, rappresenta anche l’atto conclusivo del progetto PROATTIVO – finanziato dal PRRIITT – misura 3.4 azione B – che per due anni ha visto Centuria RIT perseguire con successo l’obiettivo di stimolare il sistema produttivo romagnolo verso l’adozione di prassi di trasferimento tecnologico e di innovazione.


E anche in questo caso la risposta di imprese ed istituzioni di ricerca del territorio – ma non solo – non si è fatta attendere: quasi un centinaio di iscritti al seminario introduttivo (tenuto da tre professori di tre differenti università della Regione Emilia-Romagna ed avente come tema quelle che sono le frontiere della ricerca nel settore dei functional foods e dei nutraceutici), equamente divisi tra mondo della ricerca e mondo imprenditoriale. A seguito del seminario vi sarà una presentazione di tecnologie e know-how innovativi sviluppati in questa nuova branca della scienza alimentare da parte di università ed imprese italiane, nonché da una azienda ungherese. Infine, nel pomeriggio, la sessione dedicata al trasferimento tecnologico, cioè all’incontro tra domanda ed offerta di tecnologie e processi sviluppati nell’ambito della nutraceutica e dei cibi funzionali.


Le ragioni alla base della scelta di una giornata dedicata specificatamente a questa particolare nicchia di alimenti salutari che si posizionano, nel caso dei nutraceutici, al confine tra alimentazione e farmacologia sono da ricercare principalmente in due aspetti: il territorio in cui Centuria RIT opera e gli attori con cui si relaziona abitualmente.


Il territorio romagnolo è infatti sede di numerose aziende operanti nel settore alimentare, alcune delle quali famose in tutto il mondo per l’elevata qualità delle proprie produzioni e che hanno fatto dell’attività di ricerca e sviluppo uno dei capisaldi della loro mission aziendale. Nomi come Amadori e Orogel quindi non potevano che partecipare attivamente alla manifestazione, richiedendo incontri con chi ha sviluppato tecnologie e processi avanzati e che possono essere applicati nel loro settore. La S.F.I.R. ha aderito anch’essa attivamente, mettendo a disposizione il proprio know-how nei processi fermentativi per la produzione di sostanze nutritive mediante biotecnologie, competenza cresciuta e consolidata grazie al background sviluppato con la produzione di zucchero. Accanto a questi nomi troviamo poi altre realtà – sia locali che nazionali – che pur avendo dimensioni e capacità produttive diverse perseguono con il medesimo impegno l’obiettivo di fare innovazione.


La seconda grande risorsa del territorio romagnolo è poi l’attività di ricerca portata avanti dalle strutture ad essa deputate, tra cui le diverse facoltà dell’Università degli Studi di Bologna. Nel caso specifico della ricerca nel settore alimentare, la risposta e la partecipazione del Campus di Scienze dell’Alimentazione è stata infatti notevole. I profili tecnologici proposti e relativi all’attività di ricerca fatta negli anni sono stati numerosi e tante sono state le richieste di incontro da parte delle aziende nella sessione pomeridiana dedicata al trasferimento tecnologico.


Questi primi dati sono quindi la testimonianza che il territorio romagnolo si presenta ancora una volta all’avanguardia nel settore delle produzioni alimentari e che tutti gli attori – sia le strutture di ricerca che le aziende – sono molto attente a quella che è l’innovazione e la sperimentazione in questo settore, e nel quale hanno aperto già da tempo un serrato dialogo ed una stretta collaborazione.


Non resta quindi che aspettare il 18 maggio per vedere confermate queste ottime premesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per qualsiasi informazione in merito alla giornata è possibile contattare il dott. Francesco Beccari, presso Centuria RIT, all’indirizzo f.beccari@centuria-rit.com o allo 0547-415080.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -