Rimini, chiusa la base operativa dello spaccio di cocaina in via Ciavatti

Rimini, chiusa la base operativa dello spaccio di cocaina in via Ciavatti

Rimini, chiusa la base operativa dello spaccio di cocaina in via Ciavatti

RIMINI - La Polizia Provinciale di Rimini ha tratto in arresto un albanese di 36 anni con precedenti per spaccio e furto. L'indagine è partita dopo che la Provinciale ha notato uno strano via vai di giovani lungo una strada a fondo chiuso nel Comune di Coriano. L'intervento si è svolto martedì sera, una volta scoperta la base operativa in un appartamento di via Ciavatti. Durante la perquisizione gli agenti hanno trovato 330 grammi di cocaina purissima.

 

Messi sul mercato, avrebbero fruttato più di 20mila euro. Sequestrati anche una bilancia elettronica e tutto il necessario per il confezionamento delle dosi. E' stata ritrovata inoltre una pistola calibro 7.65 con munizioni, che era stata seminascosta in giardino, avvolta in un panno.

 

Successivi accertamenti hanno rivelato che la pistola, di provenienza bulgara, è stata ricavata da una scacciacani ed opportunamente modificata per lo sparo. L'albanese, che nell'ambiente dello spaccio risulta farsi chiamare "Tony", è stato immediatamente arrestato e portato alla Casa Circondariale di Rimini,a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -