Rimini: clochard a fuoco, arresti domiciliari per Bruschi

Rimini: clochard a fuoco, arresti domiciliari per Bruschi

Rimini: clochard a fuoco, arresti domiciliari per Bruschi

RIMINI - Arresti domiciliari per Alessandro Bruschi, il 20enne riminese accusato insieme ad altri tre amici Fabio Volanti, 20 anni, Matteo Pagliarani, 19, e Enrico Giovanardi, 19, del tentato omicidio del senzatetto Andrea Severi. Bruschi si occuperà di un disabile nella struttura della comunità "Papa Giovanni" a Monte Colombo. In seguito verrà trasferito in un centro di  Saludecio, dove assisterà un anziano non autosufficiente con problemi psichici.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione è stata presa dal tribunale della libertà di Bologna che ha accettato la ricguesta dell'avvocato di Bruschi. Volanti, Pagliarani e Giovanardi si trovano agli arresti domiciliari da fine gennaio. Volanti è ospitato alla Capanna di Betlemme, a Covignano, dove si occupa dei senzatetto; Pagliarani in una comunità di Sant'Aquilina dove assiste una persona non autosufficiente; mentre alla Caritas Giovanardi è responsabile della mensa e della pulizia della struttura.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -