Rimini, colpo alla 'mafia cinese': 6 arresti per rapina ed estorsione

Rimini, colpo alla 'mafia cinese': 6 arresti per rapina ed estorsione

Rimini, colpo alla 'mafia cinese': 6 arresti per rapina ed estorsione

Invitato a cena, si sveglia in una stanza senza soldi e senza ricordare nulla. I presunti amici gli dicono che ha perso 60mila euro e qui inizia la persecuzione, fatta di minacce a lui ed alla propria famiglia. La vittima è un 40enne cinese residente a Rimini, con 2 bambini, che possiede un'attività commerciale. La Squadra Mobile di Rimini ha arrestato 6 cittadini cinesi, con l'accusa di rapina ed estorsione aggravata. Il fatto si è svolto in provincia di Teramo.

 

E' andato ad una cena con un gruppo di persone appena conosciuto, ad Alba Adriatica, con 3mila euro in tasca. Dopo avere fatto qualche bevuta si sveglia senza soldi e senza ricordi, mentre i suoi 'amici' gli raccontano che, giocando a poker avrebbe perso 60mila euro e che deve restituirli. Le minacce che seguono, coinvolgono anche la famiglia ed il 40enne si rivolge alla Polizia, che non impiega molto a scovare i malviventi, recatisi a Rimini per recuperare il denaro. Sorvegliando la casa con una telecamera , la Squadra Mobile, ha fermato la banda fuori dall'abitazione del malcapitato.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -