Rimini: comitato dei commercianti per difendersi dall'illegalità

Rimini: comitato dei commercianti per difendersi dall'illegalità

RIMINI - I commercianti sono già esasperati dall'illegalità, che ormai contraddistingue la stagione estiva. Quest'anno, circa 40 di loro, si sono uniti nel "Nuovo comitato commercianti viale Vespucci", coordinato da Michele Terlizzi. Lo scopo: "cercare di fare sistema tra di noi e poter manifestare con un'unica voce la nostra esasperazione verso le istituzioni". L'esasperazione è al limite e la sicurezza sempre meno percepita, per l'assenza delle forze dell'ordine.

 

La guerra all'illegalità non ha portato a molto fino ad ora e gli esercenti hanno chiesto più volte l'intervento delle forze dell'ordine: "L'unico risultato che abbiamo ottenuto fino adesso, è stato quello di ricevere minacce e ritorsioni da parte dei pallinari e di vedere i vigili urbani fermarsi solo per fare le multe alle auto in divieto di sosta. Ci sentiamo completamente abbandonati a noi stessi".

 

Alla riunione di costituzione del comitato era presente il consigliere comunale di An-Pdl, Gioenzo Renzi, che ha spiegato ai commercianti come la repressione di questo tipo di attività illegali, spetti proprio, da regolamento, ai vigili.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato è intenzionato a chiedere un incontro urgente con il Sindaco ed il Prefetto, perchè "è assolutamente necessario, per salvaguardare viale Vespucci dal degrado, una presenza costante delle forze dell'ordine. Nel frattempo siamo anche disposti ad autotassarci e contattare un istituto di vigilanza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -