Rimini, commemorato il carabiniere Giorgioni ucciso dal 'Lupo' Liboni

Rimini, commemorato il carabiniere Giorgioni ucciso dal 'Lupo' Liboni

RIMINI - I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno commemorato l'appuntato scelto Alessandro Giorgioni, ucciso il 22 luglio 2004 da Luciano Liboni e decorato con la medaglia d'oro al valore dell'arma dei carabinieri. Giovedì mattina, nel sesto anniversario della morte, nella chiesa parrocchiale "san pietro in culto" di novafeltria e' stata celebrata la messa in suffragio officiata da Don Giuseppe Grigolon, cappellano militare del Comando Legione Carabinieri Emilia Romagna alla presenza della vedova Simona Cola e dei familiari del compianto carabiniere.

 

Alla cerimonia hanno presenziato il comandante della legione Carabinieri Emilia Romagna, il Generale di Brigata Gianfranco Massaro, il Maggiore Michele Miulli, comandante della Compagnia Carabinieri di Riccione, il capitano Umberto Geri, comandante della compagnia carabinieri di Novafeltria, i militari della compagnia, le associazioni nazionali carabinieri  in congedo di Novafeltria e Pennabilli, nonche' i sindaci di Novafeltria, Vincenzo Sebastiani,  e di Sant'Agata Feltria, Guglielmino Cerbara.

 

Il  cappellano militare, nel corso dell'omelia, ha rivolto un commosso pensiero "a tutti i caduti nell'assolvimento dei compiti istituzionali che hanno prestato fede al giuramento immolandosi fino all'estremo sacrificio". Quindi ha aggiunto, rivolgendosi ai familiari dell'Appuntato Scelto Giorgioni, "il vostro dolore e' immenso ma l'affetto che tutti proviamo per Alessandro ha rafforzato il gia' profondo legame tra l'arma, i cittadini e le istituzioni".

 

La cerimonia e' proseguita con la resa degli onori militari alla medaglia d'oro al carabiniere Giorgioni, con un picchetto in armi, in alta uniforme, sulle note del silenzio. Bella circostanza e' stato deposto un cuscino di fiori sulla tomba del compianto milite.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -