Rimini: commercio illegale di auto di lusso, nove arresti

Rimini: commercio illegale di auto di lusso, nove arresti

Rimini: commercio illegale di auto di lusso, nove arresti

RIMINI - Brillante operazione dei Carabinieri della Compagnia di Riccione che hanno smantellato un'organizzazione criminale dedita al commercio di auto di lusso. L'inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Rimini, si è conclusa con l'arresto di nove italiani accusati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di numerosi delitti ed in particolare di truffa aggravata. Il valore del raggiro ammonta ad oltre 600mila euro.

 

L'inchiesta ha permesso di smantellare un sodalizio criminale che, attraverso concessionarie di autovetture usate appositamente aperte in Riviera Romagnola ed in Versilia, contattava le persone che avevano inserito annunci di vendita delle proprie autovetture su alcuni siti internet, convincendole a lasciare le macchine in conto vendita presso gli autosaloni e promettendo loro che le avrebbero vendute in tempi rapidi.

 

Una volta impossessatisi dei veicoli, gli indagati denunciavano il falso smarrimento dei documenti di proprietà e di circolazione e, grazie alla complicità del titolare dello Sportello Telematico dell'Automobilista presso una delegazione ACI - indagato anche per corruzione - radiavano le targhe dei veicoli che poi venivano esportati all'estero.

 

Nel corso delle indagini sono state accertate truffe su auto di lusso per un valore superiore a 600.000 Euro. Molte autovetture sono state localizzate all'estero (Polonia, Germania, Bulgaria, Romania, Lituania, Repubblica Ceca e Belgio) in attesa di restituzione tramite rogatoria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -