Rimini, concluso il concorso 'la scuola azzera la povertà'

Rimini, concluso il concorso 'la scuola azzera la povertà'

RIMINI - Si è concluso oggi alle ore 11.30, nella Sala dell'Arengo, il concorso scolastico indetto per le scuole elementari "La scuola azzera la povertà".

 

La mattinata, che ha coinvolto le classi vincitrici del plesso "Decio Raggi" di Rimini e dell'istituto "Margherita Zoebeli" di Santa Giustina, è iniziata con i saluti di Gloria Lisi e di Cesare Giorgetti, della Caritas diocesana, promotrice del concorso, patrocinato da Provincia, Comune di Rimini, e Punto Europa.

 

Il progetto vincitore "La poverta' diventa ricchezza con un gesto di carita", è stato realizzato dalle classi 3°A e 3°B della scuola primaria "Decio Raggi". "Con questo progetto abbiamo voluto sensibilizzare i bambini sul tema della povetà e coinvolgerli attivamente nella costruzione di un mondo dove tutti hanno pari diritti e opportunità. Abbiamo lavorato con loro sulle parole ricchezza e povertà, sodarietà e carità creando con loro un libro contenente tutte le riflessioni dei bambini e i gesti concreti che ogni persona può compiere per ridurre la povertà- spiega l'insegnante di religione Elisabetta Mignani. - Abbiamo cercato di fargli comprendere che la povertà non è un fatto ineluttabile, ma responsabilità di ciascuno - a partire dai più piccoli - che, nelle loro possibilità, possono contribuire con gesti concreti ad abbattere la povertà, fenomeno che non è presente soltanto in Africa, ma anche in contesti molto più vicini a noi".

 

Il premio, consistente in un buono spesa di 1000  euro, è stato consegnato dal direttore della Caritas Don Renzo Gradara.  

"Questo buono deve essere utlizzato per l'acquisto di materiale scolastico con la richiesta di soddisfare le esigenze di tutta la classe, ma ponendo particolare attenzione a quei bambini che hanno difficoltà di tipo economico e sociale", ha sottolineato don Renzo che, inoltre, ha comunicato ai bambini l'idea di raccogliere tutti i lavori realizzati dalle classi premiate, ma anche da tutti gli altri partecipanti, in un libro.

 

Secondo classificato è il progetto "Un arazzo per azzerare la povertà", costruito dalle classi 2° A, 2° B e 3° B della scuola elementare " Margherita Zoebeli" di Santa Giustina che verrà donato alla missionaria riminese Marilena Pesaresi per i bambini della scuola di Mutoko, in Zimbabwe.

 

Ai tutti i bambini è stato consegnato il libro "Natale" pubblicato da Caritas /Migrantes di Rimini, contenente le tradizioni natalizie degli immigrati presenti sul territorio.

 

Alla manifestazione hanno partecipato l'Assessore ai servizi sociali del Comune di Rimini  Paola Taddei e della Provincia di Rimini Mario Galasso, e Pietro Leoni, responsabile del Punto Europa, rappresentanti degli enti che hanno patrocinato l'iniziativa. Tutti hanno interagito con i bambini ringraziandoli per l'importante lavoro svolto e spiegando loro come la povertà è un fenomeno sempre più presente nella nostra città che può essrere ridotto anche con piccoli e semplici gesti di solidarietà. 

 

Il concorso indetto per le scuole primarie ha coinvolto complessivamente 20 istituti, per 52 classi, per un totale di 1000 alunni.

 

I progetti vincitori saranno esposti al Palazzo del Podestà nell'ambito dell'iniziativa                        "Presepi dal mondo", in programma fino al 6 gennaio 2011.

Inoltre, da metà gennaio a metà febbaio 2011, tutti i lavori saranno esposti, nella sede della Provincia di Rimini in via Dario Campana.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -