Rimini, confermata la tassa sui passi carrai, "ma dal 2011 via la tassa ingiusta"

Rimini, confermata la tassa sui passi carrai, "ma dal 2011 via la tassa ingiusta"

Rimini, confermata la tassa sui passi carrai, "ma dal 2011 via la tassa ingiusta"

RIMINI - "Nel 2011 non sentirete piu' parlare della tassa sui passi carrai, ma per quest'anno e' confermata. La scadenza per i pagamenti, comunque, di fatto e' rimandata a fine luglio". Il vice sindaco di Rimini, Antonio Gamberini, prova a fare chiarezza una volta per tutte in Consiglio comunale sulla gabella dei passi carrai che di recente ha fatto infuriare le associazioni di categoria (in testa Cna e 300 imprese affiliate).

 

Incalzato da una doppia interrogazione del Pdl (Valeria Piccari e Umberto Casalboni), Gamberini, sulla scia del predecessore Maurizio Melucci, non ha avuto problemi a parlare di "tassa ingiusta". Il milione di euro che ha garantito anche quest'anno, pero', servira' a finanziare "700 eventi nei 100

giorni estivi: una media di 70 eventi al giorno", ha rilevato Gamberini. Nei prossimi giorni "il confronto con le categorie proseguira'", e in un qualche modo i fondi in questione vanno trovati: del resto, "e' giusto avere un contributo privato per sostenere le manifestazioni", ha fatto capire il vice sindaco.

 

Per quanto riguarda la scadenza dei pagamenti, altra spina con le associazioni, Gamberini ha detto che "la scadenza e' stata spostata al 30 giugno ma si potra' pagare fino alla fine di luglio". Poco soddisfatta Piccari: "Dicevate che la tassa nel 2010 non ci sarebbe stata, dovete trovare il modo di concertare con i privati", si e' rivolta all'amministrazione comunale. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -