Rimini, contributi del Comune per la rimozione e lo smaltimento di amianto

Rimini, contributi del Comune per la rimozione e lo smaltimento di amianto

Rimini, contributi del Comune per la rimozione e lo smaltimento di amianto

RIMINI - Il Comune di Rimini, al fine di incentivare l'eliminazione dei manufatti contenenti amianto, materiale potenzialmente nocivo per la salute, promuove anche per il 2011 con il contributo di Hera Spa il bando per l'erogazione di incentivi economici. Si tratta di contributi a fondo perduto destinati ai privati che rimuovono e smaltiscono, tramite ditte specializzate, manufatti contenenti amianto esistenti sul territorio comunale: lastre o pannelli piani o ondulati, utilizzati per la copertura di edifici e come pareti divisorie non portanti; tubi per acquedotti o fognature; tegole, canne fumarie e di esalazione, serbatoi per contenere acqua, e elementi contenenti amianto utilizzati in ambito domestico o condominiale, come forni, stufe, pannelli di protezione caloriferi, fioriere.

 

Il bando sarà aperto il 2 maggio. Potranno usufruire dell'incentivo solamente gli interventi di bonifica che prevedono la rimozione e lo smaltimento dei manufatti contenenti amianto e non interventi di incapsulamento o confinamento.

L'importo complessivo destinato al contributo è di 57.000 euro e coprirà il 50% della spesa effettivamente sostenuta e documentata, con un tetto massimo di 1500 euro Iva inclusa per ogni singolo intervento, con divieto di suddivisione artificiosa di bonifica in più stralci. La somma riguarda unicamente la rimozione e lo smaltimento dei manufatti contenenti amianto e non include l'eventuale costo di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera.

 

I contributi saranno erogati in ordine di precedenza di prenotazione fino all'esaurimento del fondo. Per incentivare l'eliminazione tempestiva dell'amianto saranno ammessi a contributo anche tutti gli interventi eseguiti a partire dal primo gennaio di quest'anno (farà fede la data riportata sulla quarta copia del formulario di trasporto firmata in accettazione dallo smaltitore).

 

Per ottenere il contributo il proprietario del manufatto dovrà rivolgersi ad una ditta specializzata che effettua gli interventi di bonifica di beni contenenti amianto. L'elenco delle ditte abilitate è disponibile nella sezione "scarica la modulistica", all'indirizzo web www.albogestoririfiuti.it e presso l'Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Rimini (piazza Cavour, tel 0541/704704).

 

Info web: www.riminiambiente.it/verde_rifiuti/rifiuti/-progetti/pagina7.html

Nel 2010 il Comune di Rimini ha erogato 50.000 euro di contributi economici a fondo perduto ai privati cittadini che hanno rimosso e smaltito manufatti contenenti amianto presenti nel territorio comunale. Il contributo ha coperto il 50% della spesa effettivamente sostenuta e documentata, sino ad un massimo di 1.500 euro IVA inclusa, per ogni singolo intervento, con divieto di suddivisione artificiosa di bonifica in stralci.

Il bando 2010 ha esaurito i fondi disponibili in un paio di mesi per un totale, a chiusura del bando, di 80 contributi assegnati e di circa 100 tonnellate di eternit smaltito.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -