Rimini: controlli della Capitaneria di Porto, irregolarità in due ristoranti

Rimini: controlli della Capitaneria di Porto, irregolarità in due ristoranti

RIMINI - Il personale in forza al Comando della Capitaneria di Porto di Rimini, nel corso dei pattugliamenti giornalieri mirati a garantire il rispetto delle norme riguardanti l'etichettatura, la conservazione e la commercializzazione dei prodotti ittici, ha svolto intensi controlli presso diversi ristoranti siti nella provincia di Rimini, riscontrando illeciti in due ristoranti rispettivamente a Viserba e a Miramare.

 

Nel primo i militari hanno individuato un tentativo di frode in commercio, per non aver indicato nel menù in uso, la natura congelata dei prodotti ittici spacciati  come freschi, utilizzati  per la preparazione delle pietanze da somministrare alla clientela.

 

Nel secondo esercizio, oltre al tentativo di frode in commercio analogo a quanto rilevato nel ristorante di Viserba, è emerso che veniva utilizzato nella preparazione del piatto una specie ittica diversa e di minor valore (pangasio) rispetto a quella indicata sul menù in uso, il pregiato filetto di rombo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le Capitanerie di Porto continuano a dimostrare alto livello di attenzione  per le truffe nei confronti dei consumatori che cercano nei prodotti ittici acquistati qualità e caratteristiche garantite.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -