Rimini: da Regione e Provincia 400 mila euro per l’integrazione scolastica

Rimini: da Regione e Provincia 400 mila euro per l’integrazione scolastica

Rimini: da Regione e Provincia 400 mila euro per l’integrazione scolastica

RIMINI - Dopo l'intervento a favore delle Scuole dell'infanzia, che ha consentito il completamento orario in ben 9 sezioni di scuole statali a Rimini (2) Montegridolfo (2) Sant'Andrea in Casale (1) San Giovanni (1) Casteldelci (1) Cattolica (1) San Leo (1) per un investimento complessivo di quasi 200.000,00 Euro, ora la Provincia di Rimini ha provveduto ad assegnare agli altri gradi di Scuola (primarie, medie e superiori) nuovi fondi regionali per fronteggiare le situazione estremamente difficile che il sistema scolastico nazionale e locale sta affrontando. Una situazione che pone molti interrogativi circa il positivo svolgimento delle attività didattiche, il lavoro degli operatori della scuola e quindi la possibilità di assicurare qualità ed equità nella formazione degli studenti.

 

A conferma del valore che le Istituzioni locali annettono ad un'istruzione diffusa e di qualità, la Provincia di Rimini ha pianificato l'assegnazione di ulteriori risorse regionali (ex LR 12/03):

·         intervenendo su quelle che sono state individuate come "emergenze educative" connesse alla "gestione delle differenze", che per le Scuole della provincia di Rimini è stato tradotto in azioni volte all'integrazione scolastica degli alunni diversamente abili e stranieri. Per queste attività le Scuole hanno ricevuto ben € 311.779,84 per le 12 attività proposte da Reti di Scuole o Reti di Scuole ed Enti locali (tutte le scuole del territorio sono coinvolte);

·         incentivando le Scuole nella realizzazione di modelli di cooperazione tra Istituzioni che si prefiggano l'obiettivo di sviluppare comuni iniziative a favore dell'arricchimento dell'offerta formativa e a sostegno dell'innovazione dei processi formativi.Una scommessa importante, quest'ultima, che ha visto il finanziamento per complessivi € 90.506,95 di 5 Accordi di rete che vedono il coinvolgimento di  35 Istituzioni scolastiche oltre che dei  Poli specialistici e dei  CSC (Centri di servizio e consulenzaautorizzati dalla Regione)  del Territorio, in attività finalizzate all'innovazione didattica, alla sperimentazione didattico-laboratoriale, all'educazione ai media.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -