RIMINI - Delegazione riminese in 'missione' a Tuzla (Bosnia)

RIMINI - Delegazione riminese in 'missione' a Tuzla (Bosnia)

RIMINI - Dopo la trasferta in Ungheria la Protezione civile della provincia di Rimini attraversa ancora una volta l’Adriatico. Alla volta di Tuzla, in Bosnia, è partita infatti questa mattina una piccola colonna mobile riminese composta da 14 volontari.


Obiettivo della squadra è di far visita, tramite l’associazione di riferimento Tuzlanka Amika, a circa venti famiglie che vivono in una zona quasi inaccessibile, per consegnare loro il materiale reperito ed acquistato dai volontari di protezione civile.


L’assistenza e l’aiuto alle popolazioni colpite da calamità ed eventi catastrofici, anche passata la fase dell’emergenza, rientrano, del resto, fra i compiti che la protezione civile riminese ed il mondo del volontariato ad essa legato si sono prefissi da tempo.


Lo scopo che si prefigge la protezione civile con i tanti viaggi nei territori della ex Jugoslavia è innanzitutto di fare sentire a queste genti che non sono state dimenticate e, più concretamente, di portare aiuti di varia natura (generi alimentari, materiale didattico, medicinali, vestiario) ai più sfortunati, a chi vive nelle baracche e nei tuguri, lontani dalle città dove la miseria è più presente in quanto non vi è alcuna possibilità di lavoro nei campi a causa delle mine, dove i bambini sono costretti a percorrere diversi chilometri a piedi per arrivare alle proprie scuole, dove la stessa sopravvivenza è una sfida quotidiana.


Ma un altro obiettivo, non meno importante, è quello di rendere speciale l’adozione a distanza, avvicinando i donatori alle famiglie che hanno deciso di aiutare. In questa attività, se vogliamo parallela, la Protezione civile è impegnata già da diversi anni, mettendo in atto iniziative come l’affitto di appartamenti di giovani studenti per frequentare le scuole superiori e l’università, l’acquisizione di materiale informatico, libri, spese mediche per cure specialistiche legate al cancro e alla leucemia, rimborsi per le spese di trasporto dei bambini a scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come si vede una attività capillare svolta in tempo di pace, anche con l’allestimento di banchetti ove vengono messi in vendita i prodotti realizzati direttamente dalle capaci mani dei volontari e volontarie e che permetteranno di raggiungere un grande obiettivo che è quello di riuscire a portare al mare a Rimini 20 ragazzi bosniaci.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -