Rimini, due consiglieri di maggioranza votano contro il progetto sull'ex seminario

Rimini, due consiglieri di maggioranza votano contro il progetto sull'ex seminario

Rimini, due consiglieri di maggioranza votano contro il progetto sull'ex seminario

RIMINI - La delibera dell'ex seminario vescovile passa, ma che fatica: finisce 20 a 17, con due consiglieri del centrosinistra che votano contro, insieme alle opposizioni, e uno che si astiene. Dopo il turbolento passaggio in commissione di una settimana fa (era finita otto a otto con due astensioni da parte di Rifondazione e vendoliani) la partita sul complesso della Diocesi destinato a Rimini ad ospitare una scuola media ed un asilo viene portata a casa in Consiglio comunale col fiatone.

 

Ieri sera in aula si sono ripercorse tutte le tappe. Il Comune di Rimini 'acquisterebbe' per 17 milioni di euro, e non piu' per 12 come ipotizzato inizialmente, il diritto di superficie di tutta l'area per 60 anni. L'amministrazione riminese dovrebbe pure assumersi le spese di manutenzione e gestione dell'intero immobile (realizzato nel 1955) stimate in circa 200-250 mila euro all'anno, per 60 anni. Il sospetto che l'operazione favorisca piu' la proprieta' che la citta' e' forte e bipartisan tra i consiglieri.

 

Nella maggioranza hanno votato contro Fabio Pazzaglia (Pd) ed Eugenio Pari (Sel): "Siamo contrari all'accordo fra il Comune e la Diocesi sul prolungamento del diritto di superficie di ulteriori 30 anni". Si dice che il tutto serva per rispondere all'aumento della popolazione in eta' scolare: "Ma nella delibera si parla solo di 50 nuovi posti nido e di quattro sezioni in piu' per la scuola media Marvelli. Non sono sufficienti per sostenere un'operazione da 17 milioni di euro", rincarano Pazzaglia e Pari.

 

Il diritto di superficie andrebbe pagato 'a rate', di cui quattro milioni di euro entro il febbraio del 2013 e 10 milioni tra il 2014 e il 2023. Il complesso include l'ex seminario, il fabbricato "Casa delle suore" e terreni per 25.966 metri quadrati. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -