Rimini, due mostre di Linea d’Ombra per rafforzare la vocazione all’Arte

Rimini, due mostre di Linea d’Ombra per rafforzare la vocazione all’Arte

Dal 23 ottobre è possibile visitare a Rimini due grandi mostre, tra loro collegate logisticamente, che hanno come focus rispettivamente una le opere degli Impressionisti francesi e dei protagonisti del Salon di Parigi, l'altra i quadri di Caravaggio e di altri pittori del Seicento a lui contemporanei.

 

Le due imperdibili esposizioni sono ospitate nelle sale dello splendido Castel Sismondo e vi soggiorneranno fino al 27 marzo 2011, contribuendo a consolidare una recente vocazione di Rimini e della Romagna a meta culturale e punto di riferimento artistico in Italia. Il consiglio di mentelocale è di visitarle assolutamente, nell'attesa della prossima grande mostra che si aprirà il 29 gennaio 2011 a Forlì ai Musei San Domenico: "Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello".

 

Parigi. Gli anni meravigliosi. Impressionismo contro Salon offre occasione per rivalutare alcuni artisti del Salon parigino, messi in ombra dai più famosi colleghi impressionisti.

Il diretto confronto tra gli stili consente al visitatore di scoprire un pezzo di storia dell'arte francese che ha contribuito alla fama di Parigi come capitale dell'arte europea, soprattutto nella seconda metà del XIX secolo, quando "il piccolo mondo antico" piano piano svaniva per lasciare posto alla modernità. Il Salon accoglieva artisti francesi o provenienti da altri paesi d'Europa e da Oltreoceano, di formazione classica, le cui produzioni artistiche venivano presentate ogni anno in una grande esposizione. La mostra di Rimini offre spunto per ripercorrere la produzione artistica del Salon di Parigi e, in parallelo, degli Impressionisti: opere realizzate da Ingres, Bonnat, Bouguereau, Gerome, Couture, Breton, Millet e altri artisti vengono affiancate a quelle dei colleghi impressionisti, tra cui spiccano i nomi di Cézanne, Monet, Bazille, Pissarro, Sisley, Renoir, Degas, Van Gogh, Gauguin. La mostra mira a infrangere il luogo comune dell'uno contro l'altro; Salon e Impressionismo avrebbero in realtà pacificamente convissuto nella Ville Lumiere del XIX secolo. Gli Impressionisti si confrontavano sugli stessi temi della pittura cosiddetta "d'accademia", per questo il curatore della mostra è andato alla ricerca di quadri che potessero raccontare temi simili, trattati da pittori di entrambe le appartenenze. Visitando la mostra ci si renderà conto di quanto sottile sia stata a volte la linea di demarcazione tra i due stili. La battaglia tra Salon e Impressionisti non ebbe in realtà né vincitori né vinti. L'Impressionismo recò in sé i germi di tanti dei movimenti artistici del ‘900, ma spesso gli Impressionisti furono inclini fin troppo alla semplificazione a discapito della tecnica. Il recupero del Salon, a cui assistiamo negli ultimi anni, è teso a riabilitare molti dei pittori che furono messi in secondo piano nella storia dell'arte scritta dai vincitori, ovvero, dagli Impressionisti. Le cento opere esposte sono suddivise in cinque sezioni; tra tutte una mia particolare menzione va alle opere di Claude Monet, forse il più grande tra gli Impressionisti, colui che più di tutti riuscì a solcare i tempi e le mode, unendo idealmente con la sua pittura il classico al moderno.

 

Caravaggio e altri pittori del Seicento. Capolavori dal Wadsworth Atheneum di Hartford porta a Rimini opere del Museo Wadsworth Atheneum di Hartfort che, dopo il Museum of Fine Arts di Boston, è la seconda galleria americana a concedere i propri tesori in esposizione alla Riviera romagnola. Il Wadsworth Atheneum di Hardfort è il più antico museo americano ed è famoso per la grande quantità di collezioni e opere di valore, risalenti sopratutto al Seicento e al Settecento.

La mostra, che commemora i quattrocento anni dalla scomparsa di Caravaggio, mette in evidenza l'opera del pittore e dei suoi contemporanei e offre occasione per ammirare per la prima volta in Europa l'opera L'Estasi di San Francesco, primo tra i quadri a soggetto religioso dipinti dal maestro lombardo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -