Rimini, dura protesta della Cisl contro i rincari dei bus

Rimini, dura protesta della Cisl contro i rincari dei bus

Rimini, dura protesta della Cisl contro i rincari dei bus

RIMINI - "La decisione di aumentare le corse e gli abbonamenti nel territorio di Rimini è al di fuori di quanto convenuto con la regione nel Patto per il trasporto pubblico locale sottoscritto nel dicembre 2010", lo sostiene Massimo Fossati, segretario generale Ust-Cisl Rimini. La Cisl, pur essendo consapevole della difficoltà che sta attraversando il settore del trasporto pubblico locale, "ritiene inaccettabile gli aumenti proposti, avvenuti senza il minimo confronto con le organizzazioni sindacali e con il pericolo che a ciò si accompagni, nei prossimi mesi, anche la riduzione e il taglio di alcuni servizi di trasporto della rete urbana e non solo", protesta il sindacato.

 

"Chiediamo quindi alle istituzioni di riaprire il confronto con le organizzazioni sindacali al fine di determinare da un lato la corretta applicazione degli aumenti tariffari che non possono comunque superare il 20% di aumento e dall'altro individuare le priorità del piano di bacino integrato, qualificando la rete e per questa via accrescere l'affidabilità e la qualità del servizio.

Va inoltre approntato un piano per accelerare la velocità commerciale, vero e proprio nodo che pesa in maniera rilevante sulla inefficienza del trasporto pubblico".

 

La Cisl, qualora non vi fosse la riapertura di un tavolo di confronto su questi temi in tempi brevi, promette di attivarsi affinché "questo aumento ingiustificato delle tariffe di trasporto pubblico, il cui peso si scaricherà nelle tasche dei cittadini, venga contrastato anche attraverso momenti di mobilitazione generale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -