Rimini, ecco la nuova giunta Gnassi: Gloria Lisi nel ruolo di vicesindaco

Rimini, ecco la nuova giunta Gnassi: Gloria Lisi nel ruolo di vicesindaco

Rimini, ecco la nuova giunta Gnassi: Gloria Lisi nel ruolo di vicesindaco

RIMINI - Il neo sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha presentato martedì pomeriggio la nuova giunta. Il primo cittadino avrà anche gli assessorati del Turismo, Piano Strategico e Università. Il ruolo di vicesindaco è stato affidato a Gloria Lisi, 34 anni, laureata in Giurisprudenza e Scienze religiose. E' responsabile della gestione del Centro Operativo di Prima e Seconda Accoglienza e della formazione di tutte le risorse umane della Caritas Diocesana di Rimini.


Sarà assessore alle Politiche dell'Educazione e della Famiglia, Welfare e Protezione sociale, Politiche abitative, Città dei bambini. A Roberto Biagini, assessore dal 2006 al 2011 alle Politiche della Sicurezza e al Decentramento, quindi alla Pianificazione territoriale, è stato affidato l'assessorato "Tutela e Governo del Territorio, Lavori Pubblici, Mobilità".

 

Il nuovo assessore alle "Risorse umane, Risorse finanziarie, Patrimonio, Partecipate, Politiche dello sport e del Benessere" è Gian Luca Brasini. "Servizi al Cittadino, Trasparenza amministrativa, Diritti dei consumatori, Semplificazione amministrativa, Politiche comunitarie" è stata affidato a Irina Imola. Massimo Pulini è stato scelto come assessore alla "Cultura, Identità dei luoghi e degli spazi".

 

Il nuovo assessore alle "Politiche del lavoro, Formazione, Tempi della città, Politiche di Genere, Rapporti con il territorio" è Nadia Rossi; mentre l'assessorato alle "Attività economiche, Politiche della Sicurezza e della Legalità, Polizia Municipale" è stato affidato a Jamil Sadegholvaad, riminese di 39 anni. Infine a Sara Visintin, la più giovane della squadra di Gnassi con i suoi 31 anni, l'assessorato all'"Ambiente, Energie, Politiche per lo Sviluppo sostenibile, Innovazione tecnologica, Politiche giovanili, Pace".

 

"Sono contento - ha detto il sindaco di Rimini Andrea Gnassi aprendo la conferenza stampa con cui ha comunicato alla città, attraverso agli organi d'informazione, la composizione della nuova Giunta del Comune di Rimini - che la presentazione della nuova Giunta comunale avvenga all'indomani di una bellissima giornata. La giornata del raggiungimento del quorum dei referendum che aprono, confermando quanto già emerso nelle elezioni amministrative, lo scenario su un'Italia nuova, un'Italia che vuole partecipare ed essere artefice del proprio futuro".

 

"Sono contento quindi che il percorso che tutti noi ci apprestiamo a intraprendere possa aver inizio sulle ali di quella speranza di cambiamento e partecipazione - ha continuato Gnassi -. Rinnovamento, partecipazione, competenza, relazioni con la gente sono i valori emersi con chiarezza nelle competizioni elettorali di queste ultime settimane, che credo questa Giunta rappresenti".

 

Si tratta di una Giunta giovane dall'età media di 40,3 anni, "attenta alla parità di genere, quattro le donne su 8; fresca ed entusiasta, cinque sono le matricole e dei tre con già esperienze di governo due sono assessori da meno di due anni. Sette assessori sono laureati e tutti parlano almeno tre lingue, che è un dato non di colore ma in sintonia con una società aperta, multirazziale e multietnica come quella di oggi. Tutti hanno forti competenze nei rapporti con la società civile, col mondo dell'associazionismo".

 

"Una squadra di cui sono molto soddisfatto - ha proseguito Gnassi -. Grande è l'impegno che ci troviamo di fronte, perché ciò che più di altro ci è stato richiesto con forza durante la campagna elettorale è di far riprendere alla città di Rimini il suo ruolo, la sua centralità di città leader e punto di riferimento in ambito nazionale e locale, di giocare le sue straordinarie eccellenze per riprendere un ruolo all'altezza del proprio rango".

 

Il primo cittadino ha ringraziato, "oltre chi con entusiasmo ha deciso mettersi in gioco in questa avventura, anche i partiti politici che hanno saputo leggere cosa ci è stato richiesto dalla società, per giungere a un risultato fuori dagli schemi, dai riti, e anche dai pastrocchi a cui ci aveva abituato la vecchia politica".

 

Un grazie è stato rivolto ai "tanti talenti riminesi che ho avuto occasione di sentire in questi primi dieci giorni di mandato. Tanti talenti in cui ho trovato persone disposte a dare piuttosto che a chiedere, con cui è solo iniziato un lungo cammino comune." La nuova Giunta comunale sarà presentata ufficialmente in occasione del primo Consiglio comunale di lunedì.

 

Ecco da chi è composta la nuova Giunta comunale di Rimini e con quali deleghe:

 

ANDREA GNASSI (sindaco)

Tiene le deleghe a: Politiche del Turismo, Piano Strategico, Università

 

GLORIA LISI (vice sindaco)

nata il 30 giugno 1977, laurea in Giurisprudenza, laurea in Scienze religiose. Responsabile della gestione del Centro Operativo di Prima e Seconda Accoglienza e della formazione di tutte le risorse umane della Caritas Diocesana di Rimini. Presidente della Cooperativa Madonna della Carità

Ambiti di attività assessorile: Politiche dell'Educazione e della Famiglia, Welfare e Protezione sociale, Politiche abitative, Città dei bambini

 

ROBERTO BIAGINI

nato a Rimini l'1 gennaio 1965, laurea in Giurisprudenza. Esercita dal 1995 la professione di avvocato. Assessore dal 2006 al 2011 alle Politiche della Sicurezza e al Decentramento, quindi alla Pianificazione territoriale.

Ambiti di attività assessorile: Tutela e Governo del Territorio, Lavori Pubblici, Mobilità

 

GIAN LUCA BRASINI

nato a Rimini l'8 dicembre 1968, laurea in Economia e Commercio. Direttore responsabile della STAI, società che consorzia 115 soci pubblico/privati dell'area imolese e che si occupa dello sviluppo di tematiche turistiche connesse principalmente al turismo di affari e sportivo. Co-fondatore del club di prodotto ‘MotorSite'. Ha partecipato a 20 campionati di serie A1 di pallamano, totalizzando 45 presenze nella Nazionale Italiana.

Ambiti di attività assessorile: Risorse umane, Risorse finanziarie, Patrimonio, Partecipate, Politiche dello sport e del Benessere

 

IRINA IMOLA

nata a Rimini il 19 giugno 1974, laurea in Filosofia. Insegnante di Filosofia presso il Liceo Artistico Statale ‘Federico Fellini' di Riccione.

Ambiti di attività assessorile: Servizi al Cittadino, Trasparenza amministrativa, Diritti dei consumatori, Semplificazione amministrativa, Politiche comunitarie

 

MASSIMO PULINI

nato a Cesena il 15 agosto 1958, docente di Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna. Storico dell'arte tra i più autorevoli in ambito nazionale e internazionale, ha scritto numerosi saggi storici, in particolare riguardanti artisti dei Seicento. Consulente della più importante collezione privata di pittura del Seicento europeo, la raccolta Luigi Koelliker di Milano. Come pittore ha esposto in importanti gallerie private e pubbliche, sia italiane che straniere. Su commissione dei Musei Vaticani, ha realizzato la decorazione della volta di una delle stanze degli appartamenti papali. Dal 2002 ha pubblicato cinque saggi di storia dell'arte e, nel 2011, il suo primo romanzo.

Ambiti di attività assessorile: Cultura, Identità dei luoghi e degli spazi 

 

NADIA ROSSI

nata a Rimini il 6 febbraio 1974, diploma di Ragioniere e Perito Commerciale. Impiegata, dipendente, con contratto a tempo determinato,  in un'azienda del settore chimico.

Ambiti di attività assessorile: Politiche del lavoro, Formazione, Tempi della città, Politiche di Genere, Rapporti con il territorio

 

JAMIL SADEGHOLVAAD

nato a Rimini il 14 giugno 1972, laurea in Scienze Politiche. Commerciante. Dal luglio 2009 assessore Industria, Artigianato, Agricoltura, Pesca, Attività venatoria, Statistica, Valorizzazione Centri Storici della Provincia di Rimini.

Ambiti di attività assessorile: Attività economiche, Politiche della Sicurezza e della Legalità, Polizia Municipale

 

SARA VISINTIN

nata a Maniago (PN) il 3 novembre 1980, laurea in Scienze Politiche. Dal giugno 2009 assessore al Comune di Riccione a Politiche comunitarie, Sistemi informativi e Innovazione tecnologica. Dal marzo 2010 è tra le fondatrici del Comitato Acqua Bene Comune di Rimini, divenendone presidente.

Ambiti di attività assessorile: Ambiente, Energie, Politiche per lo Sviluppo sostenibile, Innovazione tecnologica, Politiche giovanili, Pace

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -