RIMINI - Edilizia popolare, Mangianti (Acer): ''Serve supporto pubblico a iniziative di autocostruzione''

RIMINI - Edilizia popolare, Mangianti (Acer): ''Serve supporto pubblico a iniziative di autocostruzione''

RIMINI Autocostruzione: una delle strade percorribili per combattere il disagio abitativo. Il Presidente dell’Acer della Provincia di Rimini, Cesare Mangianti, saluta positivamente la notizia della conclusione del primo intervento emiliano romagnolo di autocostruzione che a Piangipane, in provincia di Ravenna, ha portato alla realizzazione di un nucleo di 26 abitazioni, costruite direttamente dai futuri proprietari riuniti in cooperativa. L’iniziativa è stata coordinata da un’organizzazione no profit in stretta collaborazione con il Comune interessato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’autocostruzione può essere una delle strade percorribili per dare risposte al fabbisogno abitativo di una parte della popolazione – dichiara Mangianti – Infatti le famiglie che, sempre più numerose, anche nel nostro paese ricorrono all’autocostruzione sono spesso di origine straniera e scelgono questa soluzione perché faticano a fare fronte agli affitti e non riescono ad acquistare una casa ai prezzi di mercato. Anche in provincia di Rimini sono in corso iniziative di questo tipo ma si tratta ancora di esperienze episodiche. Perché l’autocostruzione possa diventare un’alternativa perseguibile occorre che il sistema pubblico fornisca adeguato supporto. Principalmente prevedendo nelle programmazioni urbanistiche territoriali l’individuazione di aree di proprietà pubblica (Peep, aree private cedute a standard ed altre possibilità da ricercare) da destinare alle eventuali richieste di cooperative di autocostruzione. Solo l’intervento e la regolamentazione pubblica possono fare in modo che anche sul nostro territorio questa modalità di risposta al fabbisogno abitativo possa rappresentare un’opportunità realisticamente fruibile, in particolare nei Comuni dell’entroterra”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -