Rimini, elettrodotto Forlì-Fano. Svolto il primo incontro del Tavolo istituzionale

Rimini, elettrodotto Forlì-Fano. Svolto il primo incontro del Tavolo istituzionale

RIMINI - Si è svolto lunedì mattina, nella sede della Provincia di Rimini di Via Dario Campana, il primo incontro del Tavolo istituzionale sull'elettrodotto Forlì-Fano, costruita dall'Enel oltre venti anni fa. L'incontro, coordinato dall'Assessore all'ambiente della Provincia di Rimini, Stefania Sabba, ha visto la partecipazione dei Sindaci dei Comuni di Rimini, Santarcangelo di Romagna, San Giovanni in Marignano, Coriano e Misano Adriatico.

 

I tralicci sono a pochi metri dalle abitazioni i cui residenti lamentano da anni mal di testa, insonnia, capogiri. I cittadini, riuniti in comitato hanno più volte manifestato il loro disagio e presentato in tribunale le loro istanze. La sentenza della Corte di Cassazione ha dato loro ragione, stabilendo che l'elettrodotto causa danni alla salute, ma ad oggi niente è ancora cambiato, nonostante i ripetuti solleciti nei confronti di Enel.

 

Il confronto odierno è stato l'occasione per valutare in maniera coordinata e congiunta le modalità migliori per un eventuale intervento relativo alla tutela del territorio e della salute dei cittadini che supporti l'azione legale risarcitoria dei danni subiti già intrapresa dal comitato verso Enel e Terna, responsabili e gestori dell'elettrodotto.

 

Si è deciso, ad unanimità, di presentare uno stesso Ordine del Giorno specifico (la cui elaborazione sarà curata dalla Provincia di Rimini) nel quale si richiederà ai rispettivi Consigli Comunali l'approvazione di un intervento nella causa da parte delle singole amministrazioni e, nel caso positivo, di dare mandato ai rispettivi Sindaci di individuare le strada legale più efficace e coordinata per portare avanti l'azione.

 

Il prossimo passo sarà quello di valutare la linea difensiva e l'atteggiamento di Terna ed Enel nella prima udienza del processo, stabilita per il prossimo febbraio. In seguito agli esiti dei Consigli Comunali e ai risultati della prima udienza del Processo sarà convocata una seconda seduta del Tavolo per valutare le azioni sucessive.

 

Per l'Assessore all'ambiente Stefania Sabba "l'incontro ha dimostrato e ribadito un concetto molto importante: tutte - e sottolineo tutte- le Amministrazioni coinvolte sono coinvolte in prima fila al fianco dei propri cittadini. Dalla fase di studio stiamo passando a quella di attuazione, in questo sarà indispensabile l'esito dei rispettivi Consigli Comunali. Sin da ora tutti gli Amministratori hanno ribadito il loro impegno prioritario per la tutela della qualità dei territori e la salvaguardia della salute dei cittadini".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -