Rimini, elezioni. E' ormai litigio aperto. Lombardi (PdL): "Arroganza della Lega"

Rimini, elezioni. E' ormai litigio aperto. Lombardi (PdL): "Arroganza della Lega"

Rimini, elezioni. E' ormai litigio aperto. Lombardi (PdL): "Arroganza della Lega"

RIMINI - Cresce sempre di più la tensione all'interno del centro-destra riminese, in vista delle elezioni. Ai ferri corti ci sono Gianluca Pini, segretario della Lega Nord Romagna e Marco Lombardi, leader del PdL riminese. Per Lombardi obiettivo di Pini è quello di perdere le elezioni: "L'On. Pini non smette di essere "sgradevole"  e di peggiorare il clima all'interno del centro destra".

"Se ci tiene alla vittoria  a Rimini e ne dubito, mi dovrebbe ringraziare e basta. Ha già detto che ero impresentabile perché amico di Piacenti e per le mie posizioni sul Palas e siccome io mi vanto di entrambe le cose ho preso atto della sua arroganza e per il bene del centro destra mi sono fatto da parte. Se invece l'Onorevole di Forlì, si vuole avventurare su questioni tecniche e su giudizi gratuiti sul fatto che  io potessi o no vincere, si documenti".

E ancora: "Proprio alle ultime provinciale e con l'UDC che appoggiava Vitali , nel comune di Rimini io ho praticamente pareggiato con il mio avversario e dopo le provinciali ci sono state le regionali dove tutti sanno come è andata. Quindi le premesse anche per una mia vittoria c'erano tutte".    

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -