Rimini, elezioni. Lite nel Pdl, la Lega minaccia la corsa solitaria

Rimini, elezioni. Lite nel Pdl, la Lega minaccia la corsa solitaria

Rimini, elezioni. Lite nel Pdl, la Lega minaccia la corsa solitaria

Caos nel centrodestra a Rimini, dove si fatica a trovare l'accordo per scegliere il candidato alla presidenza della Provincia. Il segretario nazionale della Lega Nord Romagna Gianluca Pini intima l'alt a Forza Italia e Alleanza Nazionale: se "non la smettono di litigare noi andiamo da soli". Tra i berlusconiani volano gli stracci, un po' per la candidatura, poi ritirata, del deputato Sergio Pizzolante, che si è sentito colpito dal "fuoco amico" di An. In pole position Marco Lombardi.

 

Il coordinatore provinciale di Forza Italia e consigliere regionale, è stato di fatto incoronato da Pizzolante, suscitando però le critiche di Gioenzo Renzi, consigliere regionale e leader locale di An. "Ha detto, fatto e disfatto tutto da solo", ha detto Renzi su Pizzolante, colpevole di aver bruciato "la terza candidatura di Forza Italia".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A rischio, però, c'è la coesione di tutto il centrodestra. Gianluca Pini lo dice senza mezzi termini. "Alla gente non piacciono certe sceneggiate napoletane- fa notare il deputato del Carroccio- serve piu' serieta'". E dunque "non escludo un candidato della Lega per la Provincia di Rimini".    

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -