Rimini, elezioni. Lombardi (PdL): "Rivoluzionare i servizi sociali"

Rimini, elezioni. Lombardi (PdL): "Rivoluzionare i servizi sociali"

Rimini, elezioni. Lombardi (PdL): "Rivoluzionare i servizi sociali"

RIMINI - "Veramente va messo mano a tutto il settore del sociale dove il Comune ha a che fare con i bisogni essenziali delle persone e dove nonostante tutto si spendono risorse pubbliche importanti. Il primo intervento deve essere una introduzione massiccia di sussidiarietà per rendere efficiente il settore e liberarlo dalle clientele e dai "professionisti" del volontariato e dell'assistenza", è il progetto in vista delle elezioni di Marco Lombardi, consigliere regionale PdL.

 

Che annuncia il suo progetto elettorale: "In secondo luogo bisognerà mettere mano ai meccanismi burocratici ed ai vari regolamenti che rendono iniquo ed a volte veramente ingiusto il sistema. Abbiamo già affrontato più volte il tema dell'accesso alle case ACER sproporzionato rispetto agli extracomunitari, e degli affitti calmierati che non tengono conto della realtà dei fatti. L'ultimo caso che si è presentato alla sede del PDL riguarda quello di una signora separata e con due figli che essendo finita in cassa integrazione si è vista escludere dalla graduatoria per accedere agli affitti calmierati. C'è qualcosa che non va perché secondo il regolamento comunale la signora sarebbe troppo "povera" (perché in cassa integrazione) per garantire il pagamento di un affitto seppure agevolato dal Comune, e troppo "ricca" (perché percepisce la cassa integrazione) per accedere alle case ACER".

 

"Son queste inspiegabili assenze di buon senso, spesso avallate dalle Assistenti Sociali, che mandano in bestia i cittadini, che fanno odiare la politica e che purtroppo creano sentimenti di avversione verso gli stranieri che, in una guerra tra poveri, pare siano privilegiati dal nostro sistema", dice Lombardi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -