Rimini, elezioni. Lombardi prende tempo per la sua candidatura a sindaco

Rimini, elezioni. Lombardi prende tempo per la sua candidatura a sindaco

Rimini, elezioni. Lombardi prende tempo per la sua candidatura a sindaco

RIMINI - Centro-destra ancora senza un candidato a un paio di mesi dalle elezioni per il sindaco di Rimini. L'esponente designato dal PdL, Marco Lombardi (PDL), infatti, prende tempo. E' solo l'ultimo di una girandola di nomi e dopo il definitivo tramonto della candidatura di Mario Formica. Dice Lombardi: "Mi prendo due giorni per alcune valutazioni e lunedì scioglierò ogni riserva. Un grazie sentito a Mario Formica".

 

E ancora Lombardi: "Le contrapposizioni interne hanno indubbiamente indebolito sul versante romano la candidatura di Mario Formica che non ringrazieremo mai abbastanza per la sua disponibilità. In ogni caso quello che non poteva accadere è che una decisione presa a grande maggioranza dal livello locale del partito, venisse stravolta a Roma. In questo modo è maturata l'indicazione sul mio nome da parte del Comitato di Coordinamento Nazionale che non potendo o non volendo fare una forzatura su Formica, ha però ritenuto di dare una indicazione netta rispetto alla linea indicata dal PDL riminese".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A questo punto, entro lunedì scioglierò ogni riserva ed userò questi due giorni per valutare tutte le possibilità di arrivare ad una candidatura condivisa in primo luogo con la Lega e con la così detta lista dei cattolici. Ovviamente non tralascerò il rapporto già consolidato con La Destra e neppure un approccio con la lista Moretti e con la Lista di Magdi Allam. L'appoggio ad una mia eventuale candidatura potrebbe poi essere un modo elegante per l'UDC di rimediare al fatto che non "apparentandosi" con me alle ultime provinciali non ha consentito già allora un ricambio al governo della Provincia. In ogni caso, l'unità del PDL, la militanze e le idee dei nostri consiglieri comunali saranno le basi della nostra campagna elettorale che si preannuncia difficile ma certamente non impossibile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -