Rimini, Epifani apre il congresso della Cgil: "Il lavoro è la priorità''

Rimini, Epifani apre il congresso della Cgil: "Il lavoro è la priorità''

Rimini, Epifani apre il congresso della Cgil: "Il lavoro è la priorità''

RIMINI - E' iniziato con una protesta il 16esimo congresso nazionale della Cgil. Un gruppo di dipendenti ed ex dipendenti precari della Cgil hanno fatto un presidio di protesta proprio contro il loro sindacato. Si tratta di un piccolo gruppo di persone, quasi tutti giovani, che rappresentano una trentina di casi. Le irregolarità che i precari denunciano sarebbero diffuse soprattutto nelle regioni meridionali: Sicilia, Puglia, Calabria, ma anche a Venezia.

 

I giovani precari si sono incatenati davanti all'ingresso del Palacongressi, ed hanno esposto alcuni striscioni tra cui uno esplicitamente rivolto al segretario della Cgil: "Epifani: ignorateci adesso". E' stato lo stesso Epifani ad aprire il congresso della Cgil: "Il lavoro, l'occupazione debbono costituire la priorità delle priorità, il fondamento e l'obiettivo delle politiche industriali, di quelle fiscali e sociali", ha dichiarato il leader sindacalista.

 

Per Epifani "ci vuole un impegno straordinario per almeno tre anni attraverso il quale reperire e convogliare risorse verso investimenti capaci di favorire occupazione aggiuntiva", che può consentire di recuperare fino a 400mila nuovi posti di lavoro nel pubblico impiego e nella scuola. Contro l'arbitrato, per il diritto di sciopero, la riforma degli ammortizzatori sociali, ha aggiunto Epifani, "continueremo a mobilitarci, informare i lavoratori, a batterci e a scioperare per evitare soluzioni che riducono diritti e ci allontanano dalle scelte dei paesi europei".

 

Epifani ha ammesso che con Cisl e Uil ci sono "divisioni profonde" ma "nel mezzo della crisi, quando si richiede un sindacato che sappia lottare e restare unito nell'interesse superiore dei lavoratori", serve intraprendere "un percorso che freni la completa lacerazione dei rapporti e dica su quali temi ricostruire un percorso di lavoro comune".

 

Durante la presentazione degli ospiti, che ha preceduto l'intervento di Epifani, ci sono stati fischi per il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, per il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, e per quello della Uil Luigi Angeletti. Fischi, ma anche applausi, anche per la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ed il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi. Applausi per il presidente della regione Puglia, Nichi Vendola, più tiepidi per Pierluigi Bersani e Antonio Di Pietro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -