Rimini, esce dal carcere e lancia molotov in un negozio di kebab

Rimini, esce dal carcere e lancia molotov in un negozio di kebab

Rimini, esce dal carcere e lancia molotov in un negozio di kebab

RIMINI - Nuovi guai con la giustizia per un palestinese di 40 anni. L'uomo, appena uscita dal carcere per aver un'aggressione ai danni di una cittadina brasiliana, ha dato alle fiamme un negozio di kebab per non esser stato servito in tempi rapidi. L'episodio si è consumato nella tarda serata di lunedì, intorno alle 23, a Rimini, in viale Roma. L'individuo si è spazientito per la lentezza degli esercenti nel preparare il panino richiesto, cominciando a sfasciare il locale.

 

Dopo essersi allontanato, è tornato al punto vendita, questa volta cinque bottiglie molotov. Una volta accese, le ha scagliate nel locale. L'incendio è stato prontamente acceso dai titolari, mentre la Polizia ha fermato il 40enne. L'accusa è di incendio doloso e fabbricazione di esplosivi. I successivi accertamenti hanno permesso di scoprire che il palestinese era clandestino sul territorio italiano. Per il negozio danni per 15mila euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -