Rimini, finisce in manette dopo una sbornia violenta al bar

Rimini, finisce in manette dopo una sbornia violenta al bar

Rimini, finisce in manette dopo una sbornia violenta al bar

RIMINI - Minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Con queste accuse i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Rimini hanno arrestato nel tardo pomeriggio di martedì C.W., un operaio riminese di 42 anni, già noto alle forze dell'ordine. L'individuo, ubriaco fradicio, ha cominciato ad infastidire i clienti di un bar di via Popilia. All'arrivo degli uomini dell'Arma, il 42enne ha cominciato a minacciarli e spingerli per opporsi all'identificazione.

 

L'individuo è stato trattenuto nella camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo previsto mercoledì mattina davanti al giudice del tribunale di Rimini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -