Rimini: firmato il protocollo per favorire gli artigiani all'acquisto di mezzi ecologici

Rimini: firmato il protocollo per favorire gli artigiani all'acquisto di mezzi ecologici

RIMINI - L'istituzione di un prodotto finanziario dedicato a incentivare attraverso la rottamazione la sostituzione dei mezzi aziendali più inquinanti con l'acquisto di veicoli ecologici è stato firmato questa mattina dal Comune di Rimini, nella persona dell'assessore alle Politiche ambientali Andrea Zanzini, e i rappresentanti delle associazioni dell'artigianato Cna e Confartigianato.

 

Si tratta di un prodotto per l'acquisto automezzi aziendali a basso impatto ambientale che, sfruttando le agevolazioni previste dal Fondo europeo degli investimenti, dal Fondo regionale di garanzia, attraverso la Cooperativa di garanzia unitaria UNIFIDI Emilia, avrà le seguenti caratteristiche: un importo massimo finanziabile di 30.000 euro; garanzia Confidi per un massimo del 60%; una durata massima di 5 anni; un tasso di riferimento (fisso/variabile) + spread massimo 1,25 (diminuito dei possibili contributi di cui sopra).

"Questo protocollo - ha dichiarato l'assessore alle Politiche ambientali Andrea Zanzini- dimostra che non è poi così impossibile giungere con parti sociali importanti della città a risultati concreti quando, nel rispetto dei ruoli, si ha a cuore un obiettivo comune e importante come il miglioramento della qualità dell'aria e, più in generale, della salute dei cittadini. Questo protocollo, che ha fatto tesoro di quello già siglato lo scorso anno, è il frutto di un confronto in atto da tempo che mi auguro possa ampliarsi anche con altre associazioni di categoria che oggi sembrano privilegiare più la strada dello scontro piuttosto che quella di lavorare insieme per il bene di tutta la collettività. Un confronto a cui da sempre abbiamo dichiarato la piena disponibilità".

 

Con questo protocollo le associazioni si impegnano a proseguire verso i propri aderenti l'azione di sensibilizzazione sulle politiche ambientali, oltre che sulla possibilità di utilizzo del prodotto finanziario, per adeguare i mezzi in funzione delle restrizioni al traffico presenti e future.

 

Cna e Confartigianato, si impegnano inoltre a organizzare apposite campagne di informazione sulle agevolazioni in atto per l'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale, nonché sul Van Sharing e sulle emissioni inquinanti prodotte dai vari tipi di combustibili; a effettuare opera di sensibilizzazione presso le autofficine aderenti al Consorzio Ecogas al fine di velocizzare le pratiche di trasformazione delle auto da benzina a gas metano o a GPL; a organizzare apposite campagne informative/formative rivolte agli operatori al fine di promuovere l'installazione dei FAP (filtri antiparticolato) sui mezzi commerciali.

 

Il Protocollo, nella premessa, da atto "che, grazie anche ai provvedimenti di limitazione assunti dal 2002 ad oggi le polveri sottili PM10 sono calate del 15%, con una riduzione del 20% degli sforamenti dei limiti previsti dalla normativa europea, nonostante il clima abbia registrato negli anni una diminuzione delle piogge e del vento, mentre gli altri inquinanti sono calati dell'11% il biossido di azoto, del 51% il benzene e del 73% il monossido di carbonio."

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -