RIMINI - Folta partecipazione al documentario dedicato alle donne

RIMINI - Folta partecipazione al documentario dedicato alle donne

RIMINI - Successo di pubblico per la presentazione del documentario “Una storia comune: donne sull’orlo di un miracolo economico” che si è svolta ieri sera al Teatro degli Atti.

A fare gli onori di casa c’erano Ferdinando Fabbri, Presidente della Provincia di Rimini, Marcella Bondoni, Assessore alla Cultura e al Turismo, Leonina Grossi, Consigliera delegata alle Politiche di Genere e Pari opportunità. E naturalmente i due registi, Stefano Bisulli e Roberto Naccari.

Ad applaudire le commosse: Anna Maria Biotti, Speranza Magnani, Giustina Maioli ed Ottavia Ugolini - quattro delle sei protagoniste del documentario, che erano presenti in platea, un vero e proprio bagno di folla, proveniente da tutta la provincia di Rimini e dai comuni limitrofi.

Il film, racconta e ricorda, attraverso testimonianze dirette, la storia, privata e professionale, vissuta dal dopoguerra ad oggi dalle donne del nostro territorio, offrendo spazio e voce non solo alle numerose esperienze improntate all’impegno lavorativo e professionale, ma anche alle scelte più tradizionali e finalizzate alle cure familiari.


Il documentario è stato girato la scorsa estate tra la casa di Pia Mussoni di Santarcangelo, la ‘casetta dei ricordi’ di Maura Calderoni a Bellaria, il bagno “Maria’ di Bellaria Igea Marina, il giardino di Giustina Maioli di Coriano e l’appartamento di Ottavia Ugolini a San Giovanni in M.


In occasione dell’anno europeo delle Pari opportunità, la Provincia di Rimini – Assessorato alla Cultura e Consigliera alle Politiche di genere e Pari opportunità - ha voluto realizzare un film in grado di valorizzare e salvaguardare il ruolo svolto dalle donne, grandi ‘pioniere’ nello sviluppo del territorio e nella valorizzazione del patrimonio storico, paesaggistico e culturale del dopoguerra.


Il film documentario, che non si articola solo attraverso le interviste, ma si sofferma anche su una gamma di fotografie di famiglia, naturalmente in bianco e nero, si è avvalso inoltre, anche di stralci delle pellicole amatoriali raccolte attraverso il progetto provinciale “Film di cassetto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per info: ufficio Cultura 0541.716216 – cultura@provincia.rimini.it e www.cultura.provincia.rimini.it.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -