Rimini, fugge all'alt e dà false generalità. Arrestato un croato

Rimini, fugge all'alt e dà false generalità. Arrestato un croato

Rimini, fugge all'alt e dà false generalità. Arrestato un croato

RIMINI - Fugge all'alt e dà false generalità agli agenti della Polizia Municipale. Un cittadino croato, già noto alle forze dell'ordine per furto, rapina, rissa ed altri reati, è stato arrestato giovedì dopo un rocambolesco inseguimento per le vie di Rimini. Dagli accertamenti è emerso anche che sull'uomo pendeva un provvedimento di espulsione emanato  nel 2007. Processato venerdì per direttissima, il giudice l'ha posto in stato di carcerazione preventiva.

 

L'episodio si è consumato durante uno dei servizi di controllo. Gli agenti hanno fermato una Citroen Xsara a bordo della quale si trovavano due uomini. Non appena fermata l'auto, però, i due occupanti sono scesi ed hanno tentato di fuggire correndo via. Gli operatori della Municipale sono riusciti a bloccare uno dei due uomini ed hanno allertato immediatamente i colleghi di pattuglia sul territorio per segnalare la fuga dell'altro. Il fermato, privo di documenti identificativi, che ha dichiarato di esser sloveno, è stato accompagnato negli uffici della Polizia di frontiera dell'aeroporto di Rimini per gli accertamenti.

 

Si è così potuto verificare che l'uomo aveva già fornito in passato numerosi alias ed era in realtà di nazionalità croata (D.I. le iniziali). Il croato aveva inoltre una lunga lista di precedenti per furto, rapina, rissa ed altri reati. Dagli accertamenti è emerso anche che sull'uomo pendeva un provvedimento di espulsione emanato  nel 2007. Il croato è stato quindi arrestato e processato venerdì per direttissima, venendo posto dal giudice in stato di carcerazione preventiva. Nella notte fra venerdì ed sabato, poi, gli agenti della Polizia municipale sono stati  impegnati nell'attività di controllo svolta con continuità nei fine settimana per la sicurezza stradale e il contrasto della guida in stato di ebbrezza.

 

Un conducente italiano ed uno sammarinese sono stati colti al volante con un tasso alcolico superiore a 1,50 grammi per litro. Sanzionati anche un automobilista che non si era fermato al semaforo rosso ed altri due guidatori sorpresi ad utilizzare la corsia riservata agli autobus nella zona mare. La mancanza di documenti o dei dispositivi di equipaggiamento è costata una multa a due altri automobilisti, mentre altrettanti guidatori sono stati sanzionati dagli agenti per non avere rispettato la segnaletica orizzontale. Nel bilancio dei controlli anche il sequestro di uno dei veicoli fermati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -