Rimini: fugge dopo l�incidente, rintracciata da una vigilessa

Rimini: fugge dopo l’incidente, rintracciata da una vigilessa

Rimini: fugge dopo l�incidente, rintracciata da una vigilessa

RIMINI - Si è data alla fuga dopo aver urtato una bimba in bicicletta caduta a terra. Protagonista dell'incidente, avvenuto sabato pomeriggio in via Settembrini, a Rimini, una foggiana di 44 anni, residente a San Mauro Pascoli. La donna è stata rintracciata da un'agente della Polizia Municipale. Per soccorrere la piccola, le cui condizioni avevano inizialmente destato qualche preoccupazione, è stata chiamata immediatamente un'ambulanza. Fortunatamente sta bene.

 

Ancora al vaglio agli agenti l'esatta dinamica dell'incidente. La bimba in bicicletta, accompagnata dal padre, è caduta a terra dopo essersi scontrata - stando alle prime testimonianze - con un'auto che transitava in via Settembrini. Al volante dell'auto c'era una donna, hanno riferito due testimoni dell'incidente, che dopo essere scesa per rendersi conto dell'accaduto, ha preferito risalire sul mezzo per allontanarsi all'arrivo dei soccorsi.

 

Proprio in quel momento stava transitando una agente della Polizia municipale di Rimini impegnata nel servizio di sicurezza davanti alle scuole. Fermatasi sul luogo dell'incidente, ha potuto raccogliere dai testimoni la descrizione della donna (una bionda sui 40 anni a bordo di una Peugeot rossa, di cui i due passanti avevano memorizzato i primi numeri di targa).

 

L'agente si è subito messa al volante alla ricerca dell'auto, seguendo la direzione indicata dai testimoni. E' riuscita a trovare la Peugeot pochi minuti dopo, abbandonata sul marciapiede accanto al parcheggio nei pressi dell'ospedale Infermi. Grazie al ritrovamento dell'auto è stato possibile rintracciare in pochi minuti la proprietaria. All'agente della Polizia municipale gli elogi del comandante Vasco Talenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -