Rimini: giovane senegalese molestata in pieno giorno, arrestato tunisino

Rimini: giovane senegalese molestata in pieno giorno, arrestato tunisino

Rimini: giovane senegalese molestata in pieno giorno, arrestato tunisino

RIMINI - Prima è stata insultata. Poi ha dovuto subire un'aggressione nel corso della quale è stata palpeggiata e derubata di una borsa. Vittima dell'episodio, accaduto sabato pomeriggio in corso Giovanni XXIII a Rimini, una 30enne di nazionalità senegalese. Ad agire tre nordafricani, uno dei quali, un tunisino, è stato arrestato dalle forze dell'ordine per violenza sessuale. Gli altri due, invece, che si sono presentati in Questura con la refurtiva, sono stati denunciati.

 

Secondo una prima ricostruzione, la donna si trovava ad una fermata dell'autobus quando è stata avvicinata dai tre extracomunitari. Uno di questi ha cominciato a toccarla e a strattonarla. In questa circostanza la 30enne ha perso la borsa che aveva con sé, recuperata dagli altri due nordafricani che si sono dati alla fuga.

 

La vittima, tuttavia, non si è persa d'animo e ha cominciato ad inseguirli. Dopo esser riuscita a raggiungerne uno, è stata da questi picchiata. La senegalese ha perciò chiesto aiuto ai passanti che hanno allertato le forze dell'ordine. Sul posto si è precipitata una Volante della Polizia che ha bloccato un tunisino.

 

Poco dopo i due complici si sono presentati in Questura, affermando di aver trovato per strada una borsa e di volerla restituire. Ma lì era presente anche la 30enne che li ha riconosciuti come aggressori. Perciò sono stati denunciati, mentre il tunisino è finito in manette con l'accusa di violenza sessuale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -