Rimini, giro di vite del Comune: nuova ordinanza anti-degrado

Rimini, giro di vite del Comune: nuova ordinanza anti-degrado

RIMINI“Corretto utilizzo di piazze e luoghi pubblici” e sanzioni per chi non rispetta i ‘tesori’ della città. Questa l’ordinanza del Sindaco, Alberto Ravaioli, che prevede un’intensificazione dei controlli delle forze dell’ordine. Tutto ciò per: “Garantire sicurezza e fruibilità dei beni comuni, attraverso un uso corretto dei luoghi pubblici”. Il regolamento della polizia urbana sull’argomento esisteva già, ma l’ordinanza di Ravaioli ne assicura l’applicazione.


Si possono arrivare a pagare sino a 600 euro per chi non rispetta il divieto di “sdraiarsi, dormire su strade, piazze, marciapiedi e sedersi sui gradini degli uffici pubblici, qualora arrechi ostacolo al pubblico passaggio e sdraiarsi, ovvero dormire, sulle panchine pubbliche”. Le sanzioni più alte, fino a 300 euro, sono previste per chi si arrampica su monumenti, alberi , segnali stradali e via dicendo, per chi pratica “giochi su strade, piazze, marciapiedi pubblici, portici” o adibisce “a dimora temporanea aree pubbliche o private di pubblico passaggio, ovvero veicoli in sosta su aree pubbliche o private di pubblico passaggio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ovviamente è vietato “compiere presso fontane pubbliche o su suolo pubblico o privato soggetto a pubblico passaggio, pulizia e lavaggio di qualunque cosa”. Sanzione prevista: da 25 150 euro. Inoltre è “vietato immergersi nelle fontane pubbliche”. Anche passare sui margini erbosi dei viali, entrare nelle aiuole, boschetti, recinti, ‘viene a costare’ dai (25 ai 150 euro), come dare da mangiare ai piccioni. Saranno multati anche coloro che, in luoghi pubblici, porteranno a passeggio i cani non al guinzaglio, o abbandoneranno, i loro ‘bisogni’.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -