Rimini: gli attivisti del Paz in assemblea per spiegare le loro ragioni

Rimini: gli attivisti del Paz in assemblea per spiegare le loro ragioni

RIMINI - "Attacco alla liberta' di agire, nuove forme di democrazia". Si intitola cosi' l'assemblea che i militanti del centro sociale riminese 'Laboratorio Paz', sospettati di essere legati ad atti vandalici contro una manifestazione sulle foibe, hanno organizzato per sabato alle 17  nella sala del Buonarrivo in Provincia. Tra gli altri relatori, all'incontro interverranno la legale del Paz, Paola Urbinati, e Patrizio Del Bello del bolognese Tpo.

 

Il centro sociale, fra l'altro, si trova sotto la lente della Procura, nell'ambito di un'indagine coordinata da pm Paolo Giovagnoli, per l'occupazione della scuola di via Montevecchio sgomberata il 9 giugno del 2008. Occupazione per cui, tra gli altri, e' indagato anche il sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, con un pezzo della sua Giunta.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -