Rimini, gli esiti del Consiglio Comunale

Rimini, gli esiti del Consiglio Comunale

RIMINI - Dopo l'ora dedicata alle interrogazioni, il Consiglio comunale, nella seduta di ieri sera, ha discusso e votato i seguenti punti all'ordine del giorno con questi esiti:

 

Salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2010 ex art. 193 dlgs 267/2000 - variazioni al bilancio di previsione 2010 e pluriennale 2010/2012. Approvato col voto favorevole della maggioranza; contraria la minoranza, astenuto il Partito socialista.

Costituzione di servitù passiva di elettrodotto per n. 3 cabine elettriche di trasformazione e linee elettriche afferenti, in favore di Enel distribuzione spa, nel Peep Gaiofana. Accertamento d'entrata e approvazione schema contratto. Approvato col voto favorevole della maggioranza e del Partito socialista; astenuta la minoranza.

Istituzione di commissione d'indagine ai sensi dell'art. 6/bis dello Statuto comunale. Respinta con voto per appello nominale: 21 i no, 10 i voti favorevoli.

Proposta di deliberazione presentata dal consigliere comunale Eraldo Giudici, ai sensi dell'art. 19 del regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale, inerente: "modifica dell'art. 18 del Regolamento edilizio - estensione competenze Commissione per la qualità architettonica ed il paesaggio ". Respinta col voto contrario della maggioranza e del Partito repubblicano; favorevole la minoranza, astenuto il Ps.

Variante al Prg vigente per la viabilità in zona Rimini nord - Nuova fiera - collegamento nuova darsena tratto 3 - 4 lotto 3. Controdeduzioni alle osservazioni e definitiva approvazione. Approvato col voto favorevole della maggioranza; contraria la minoranza, astenuto il Partito repubblicano.

 

Il Consiglio ha inoltre approvato all'unanimità l'Ordine del giorno inerente "Comuni liberi dalla pubblicità che offende le donne e dagli stereotipi femminili" presentato dai consiglieri Petitti Emma, Gennari, Ceccarelli Antonella, Moretti Giuliana, Agosta Marco, Mellucci Maurizio, Leardini Mario, Dau Claudio, Casadei Stefano, Ravaglioli Alessandro, Casalboni Umberto, Pari Eugenio, Galvani Savio, Starnini G. Gherardo, nella seduta consiliare del 15/07/2010.

 

In apertura di seduta, il Sindaco Alberto Ravaioli ha comunicato al Consiglio la nuova ripartizione delle deleghe revocate agli ex assessori Andrea Zanzini e Vittorio Buldrini: all'assessore Juri Magrini sono attribuiti, accanto alle deleghe da lui già possedute, i seguenti ambiti di attività: Politiche ambientali e tutela dei diritti degli animali, Politiche per l'energia, le risorse idriche, ciclo dei rifiuti e qualità dell'aria, Difesa dell'arenile e dell'ambiente marino. All'assessore Roberto Biagini, accanto alle deleghe da lui già possedute, vengono attribuite quelle a Polizia Municipale e Politiche per la sicurezza. In capo al sindaco rimangono temporaneamente gli ambiti di attività prima affidati a Vittorio Buldrini: Politiche per l'Immigrazione e l'Integrazione, Politiche Giovanili, Cooperazione Internazionale, Tutela dei consumatori e rilevazione prezzi, Politiche della partecipazione e della nuova cittadinanza, Risorse umane e Organizzazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -