Rimini, Gnassi si candida per le primarie del Pd: ''Serve una botta d'aria fresca''

Rimini, Gnassi si candida per le primarie del Pd: ''Serve una botta d'aria fresca''

Rimini, Gnassi si candida per le primarie del Pd: ''Serve una botta d'aria fresca''

RIMINI - "Rimini diventi la Copenhagen della riviera, qui serve una bella botta d'aria fresca: spalanchiamo le finestre dei palazzi della politica, spazio alle parole nuove". E' questo il chiodo fisso, il sogno, dell'ex segretario del Pd riminese Andrea Gnassi, che dopo una lunga attesa mercoledì si è candidato ufficialmente alle primarie in vista delle comunali della prossima primavera. Gnassi ha chiarito di "diffidare di chi ha la 'fregola' di fare da solo".

 

"Se non rispetti le regole e il confronto difficilmente potrai essere un sindaco autorevole", ha aggiunto. Una frecciata, questa, agli altri due candidati alle primarie gia' usciti allo scoperto, l'ex presidente della Provincia Nando Fabbri e l'ex assessore comunale Tiziano Arlotti. E proprio a Fabbri, che ha gia' detto in caso di vittoria di voler imbarcare nella sua squadra sia Gnassi sia Arlotti, l'exconsigliere regionale risponde a distanza cosi': "Quando leggo uscite di quel tipo penso che sia roba vecchia".

 

Pure sul misterioso sondaggio che circola da tempo negli ambienti Pd sull'appeal dei candidati, Gnassi fa spallucce: "Il sondaggio vero lo facciamo a marzo". In merito al capitolo alleati, alla luce delle acque piu' agitate in cui naviga il centrosinistra riminese, l'ex segretario declina lo slogan che lo accompagnera' in tutta questa fase: "Le alleanze le faccio con chi condivide aria fresca, non mi interessano quelle studiate in via Beltramelli", la sede della federazione Democratica riminese.

 

Ad ascoltarlo tra le prime file, al bar Souvenir di piazzale Boscovich, c'era dei dipendenti pubblici che non hanno resistito all'appuntamento: per il Comune di Rimini, tra gli altri, il dirigente Federico Placucci, per la biblioteca di Coriano Paolo Zaghini. Il progetto che ronza in testa a Gnassi e' quello di "una grande alleanza civica, di un civismo che si ritrova intorno ai progetti di modernita'". Gnassi arriva, al porto di Rimini, non a caso in bicicletta.

 

La fissazione del "Golden boy", che oggi piu' che mai rivendica le sue radici di 'ragazzo' del borgo che ha imparato a guardare lontano, e' tutta improntata ad un ottica di sviluppo 'green' in perfetto stile nord europeo. La "capitale europea" che Gnassi immagina in Rimini e' quella "che guarda e impara a spostare il 10% di traffico annuo dall'auto a mezzi alternativi, pubblici, elettrici e mezzi ciclabili".

 

Lo fa "con due autostrade verdi: l'una che dal V Peep, passando dal Palacongressi, l'Arco, il Parco Cervi, sottopassando via Roma arriva al mare"; l'altra che "risalendo il Marecchia dal porto incontra il Ponte di Tiberio, il centro storico, fino alla zona produttiva della via Emilia, e poi prosegue per l'Ina Casa e seguendo l'Ausa arriva fino ai Padulli e alla Grotta Rossa".

 

C'e' gia' qualche progetto concreto nel programma dell'ex segretario, o meglio nel 'formato Gnassi' del programma del Pd. Come "l'obiettivo dei 300 metri: entro tre anni il 90% della popolazione riminese a 300 metri da casa dovra' avere un'area verde, un mezzo pubblico e una pista ciclabile. E' gia' una realta' a Stoccolma, puo' diventarlo a Rimini con le coordinate del piano strategico e l'azione del piano strutturale e del prossimo Poc", assicura Gnassi.

 

Oppure "l'idea a credito: un fondo unico (Comune, Provincia e Camera di Commercio) per sostenere con un milione di euro decine di microimprese, possiamo attrezzare l'area dell'ex macello per un co-working". Altra priorita' il restyling "dei lungomare, che il 90% dei riminesi considera la parte piu' vecchia di Rimini". A proposito di mezzi pubblici, il tormentone Trc si deve fare? "Gli enti locali hanno fatto bene a dire al Governo 'giu' il bluff' sui 40 milioni di euro che mancano, ma un mezzo alternativo da Ravenna a Cattolica serve". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -