Rimini, hashish, cocaina e armi da fuoco in casa. Nei guai un 35enne

Rimini, hashish, cocaina e armi da fuoco in casa. Nei guai un 35enne

Rimini, hashish, cocaina e armi da fuoco in casa. Nei guai un 35enne

RIMINI - Un napoletano di 35enne, domiciliato a Rimini, è stato arrestato sabato pomeriggio dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Rimini con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione illegale di armi comuni da sparo "clandestine" e del relativo munizionamento. I militari, nel corso di un servizio antidroga, hanno fermato una "Fiat Panda" con targa tedesca condotta dal campano originario di Merano.

 

All'interno è stato rinvenuto un coltello con la lama intrisa di hashish. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire e sequestrare quattro panetti di hashish del peso complessivo di 337,4 grammi, una busta di cellophane contenente grammi 214,4 di marijuana;quattro involucri di cellophane contenenti complessivamente 2,4 grammi di cocaina;una pistola semiautomatica marca "Bernardelli" modello 60 calibro 7,65 browning con matricola abrasa, priva di caricatore ma con un colpo in canna.

 

Nel corso del blitz è stata rinvenuta anche una pistola semiautomatica calibro 8 mm"Bruni", modello 96, originariamente a salve, alla quale era stata sostituita la canna con un tubo in acciaio per renderla perfettamente funzionante per sparare munizioni calibro 7,65 browning, con un colpo in canna e completa di caricatore con 5 cartucce;5 cartucce cal.7,65; 550 euro, ritenuti provento dell'illecita attività di spaccio; due bilance elettroniche di precisione; un pacchetto con 27,3 grammi di mannitolo, sostanza utilizzata per "tagliare" la cocaina; e numerosi ritagli di cellophane per il confezionamento delle dosi di stupefacente.

 

Le armi saranno inviate al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Parma per gli accertamenti tecnici volti all'esaltazione della matricola della pistola Bernardelli e per le indagini balistiche finalizzate a verificare se le due pistole siano già state utilizzate in azioni criminose. L'arrestato è stato infine associato alla Casa Circondariale di Rimini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -