Rimini, holding delle partecipate. Nominati gli organi di governance

Rimini, holding delle partecipate. Nominati gli organi di governance

Rimini, holding delle partecipate. Nominati gli organi di governance

RIMINI - Sono appena stati designati dal sindaco Alberto Ravaioli i componenti degli organi di governance di Rimini Holding spa, la societa' costituita alla fine di febbraio per consentire al Comune di investire nonostante il patto di stabilita'. Come indicato dalla delibera, il Comune, unico socio fondatore, dotera' la Holding delle partecipate di un sistema di governance tradizionale basato su un organo amministrativo monocratico e un organo di controllo.

 

"Tutti i componenti degli organi di governance sono professionalita' riconosciute- sottolinea Ravaioli in una nota- e hanno gia' avuto esperienza di collaborazione con l'amministrazione comunale". Amministratore unico sara' Gabriele Burnazzi, gia' coordinatore dell'area economico-finanziaria del Comune. Il collegio sindacale sara' presieduto da Stefano Fabbri e composto dai sindaci effettivi Lorenzo Nardella e Loris Zannoni. Supplenti Gabriele Baschetti e Filippo Ioni. Il revisore legale dei conti e' Mariangela Passerini.

 

"Rimini Holding Spa avra' una struttura operativa molto snella ed economica", spiega l'amministrazione in una nota: per la gestione economico-finanziaria ed operativa delle partecipazioni possedute la societa' utilizzera' infatti "in service" il personale del Comune di Rimini. La gestione unitaria e coordinata delle partecipazioni, conferma la sua linea palazzo Garampi, "consentira' una maggiore unitarieta' di indirizzo e di controllo nei confronti delle societa' partecipate".

 

La programmazione finanziaria e fiscale di medio-lungo periodo della Holding permettera' di disporre di "consistenti risorse con cui finanziare gli investimenti futuri del Comune di Rimini e delle partecipate", chiude il comunicato della Giunta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -