Rimini, hotel Mosè nel mirino del Comune

Rimini, hotel Mosè nel mirino del Comune

Nella giornata di martedì l'Amministrazione comunale ha provveduto, tramite la Polizia municipale e gli uffici competenti, ad eseguire una serie di controlli nei confronti dell'hotel Mosè di Torre Pedrera. Sono state quindi immediatamente avviate le procedure amministrative per perfezionare gli eventuali e conseguenti provvedimenti.

 

L'Amministrazione ribadisce che "l'attenzione verso fenomeni di mancato rispetto delle regole e dei diritti dei lavoratori è massima, a tutela di tutti gli operatori turistici che gestiscono le attività con grande professionalità e nel rispetto delle norme, degli ospiti che scelgono Rimini per le loro vacanze e degli addetti del settore. Così come affermato nell'incontro di inizio agosto con le organizzazioni sindacali, si rimarca che l'Amministrazione si è già attivata2 per monitorare e colpire i casi di irregolarità, di concerto con tutti gli attori interessati".

 

"Si tratta comunque di casi limite - spiega l'Amministrazione - che non sono in alcun modo rappresentativi del settore, ma che possono risultare estremamente dannosi per l'immagine del turismo riminese, un segmento economico fondamentale che sulla professionalità, l'accoglienza e la capacità gestionale fonda il proprio successo. Gli standard che caratterizzano il nostro turismo devono essere assolutamente confermati e perseguiti per il futuro, non lasciando alcuno spazio a gestioni che non li rispettino". 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Danillo
    Danillo

    Ciò che é inconcepibile che l'albergo sia ancora aperto.Quello si.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -