Rimini, i popolari liberali: "Punito l'Udc alleato della sinistra"

Rimini, i popolari liberali: "Punito l'Udc alleato della sinistra"

Rimini, i popolari liberali: "Punito l'Udc alleato della sinistra"

RIMINI - Con 1.700 preferenze hanno contribuito alla rielezione del berlusconiano Marco Lombardi in Consiglio regionale. Ora bisogna prepararsi ai congressi e costruire "la piu' vasta alleanza tra moderati e riformisti riminesi" in vista delle elezioni comunali del prossimo anno. Questo Udc a prescindere. I Popolari Liberali nel Pdl di Rimini "si compiacciono per l'esito elettorale delle ultime elezioni regionali, che rafforza fortemente- dicono- la battaglia per il  cambiamento nel Comune".

 

Il vice coordinatore regionale del Pdl, Pierluigi Pollini, gia' nel listino della candidata Anna Maria

Bernini, osserva che "Errani vince ma perde 10 punti, la Lega alleata avanza, il Pdl e' il primo partito nel Comune di Rimini e, con i dati emersi dalle urne, alle prossime comunali il centrodestra ha serissime possibilita' di vittoria". Questo, rimarca Pollini, "con o senza l'Udc", che alle ultime provinciali nel riminese si e' alleata con il centrosinistra.

 

I giovanardiani riepilogano il loro sostegno alla rielezione di Lombardi (11.502 preferenze) a scapito del rivale ex An Gioenzo Renzi (9.528): "I Popolari Liberali hanno portato a livello provinciale il loro prezioso apporto di 1.700 preferenze, che hanno contribuito significativamente alla elezione di Marco Lombardi al Consiglio regionale e al risultato di tutto il Pdl con i 333 voti della candidatura di servizio di Sonia Pesaresi".

 

Viene invece "punita pesantemente", e' l'affondo diretto e calcolato agli ex colleghi di partito, "l'Udc che, alleato con gli ex comunisti e con Di Pietro in provincia, perde 963 voti rispetto alle scorse provinciali, perde 1.324 voti rispetto alle politiche 2008 e 1.500 voti rispetto alle europee 2009". Dopo la "legittima" competizione democratica interna al partito, per Pollini e compagnia "e' urgente e necessario rilanciare la presenza unitaria del Pdl e dell'alleanza sul territorio, portare avanti le adesioni, prepararsi ai Congressi democratici e costruire la piu' vasta alleanza dei moderati e dei riformisti riminesi per vincere nel 2011". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -