Rimini, i redditi dei politici. Il più "ricco" è il vice-presidente della Provincia Bulletti

Rimini, i redditi dei politici. Il più "ricco" è il vice-presidente della Provincia Bulletti

RIMINI - E' il vice presidente della Provincia Carlo Bulletti, dell'Italia dei Valori, il 'paperone' della politica riminese. Bulletti, direttore dell'unita' operativa di Fisiopatologia della Riproduzione all'ospedale "Cervesi" di Cattolica, nel 2009 ha dichiarato 272.880 euro. Il presidente della Provincia, Stefano Vitali, si 'accontenta' invece di 42.361 euro all'anno, cui si aggiungono i 16.400 euro della moglie. Il sindaco-oncologo Alberto Ravaioli nel 2009 guadagna 166.083 euro.

 

Il numero uno di Palazzo Garampi conferma la proprieta' di un immobile e di un'autorimessa a Rimini, dove parcheggia la sua Mercedes E 200 acquistata nel 2004. A Rimini le amministrazioni comunale e provinciale pubblicano in questi giorni le dichiarazioni patrimoniali 2009 e le appartenenze alle varie associazioni. Il Comune ha pubblicato venerdì tutti i dati online, la Provincia lo fara' mercoledi' e intanto fornisce una sintesi.

 

Scrutando i dati, in Consiglio provinciale il 'big' Filippo Berselli, presidente della commissione Giustizia al Senato e consigliere a Rimini da qualche mese, l'anno scorso ha portato a casa 231.323 euro. Alta quota anche per i due consiglieri provinciali-comunali del Pdl Oronzo Zilli (il coordinatore comunale pidiellino dichiara 191.668 euro oltre ai 43.005 della moglie) e Alessandro Ravaglioli (93.215 euro, una partecipazione a vario titolo in cinque societa' e una Bmw "X 6" in leasing del 2009). Per Marco Lombardi, dimessosi come consigliere in Provincia quando e' stato rieletto in Regione, 126 mila euro.

 

Il segretario del Pd Lino Gobbi, presidente del Consiglio provinciale fino a fine settembre, guadagna meno della moglie (37.359 e 42.144 euro rispettivamente). In Giunta comunale l'assessore allo Sport Donatella Turci guida la classifica dopo Ravaioli con 61.964 euro, e' comproprietaria al 50% di due negozi siti a Cesenatico e al 100% di un appartamento con garage a Rimini. Il vice sindaco Antonio Gamberini si ferma a 55.713 euro e ad una Alfa Romeo 145 cavalli del 1995.

 

Il terzo classificato tra gli assessori in Comune e' la titolare del Bilancio Antonella Beltrami con un reddito complessivo di 44.577 euro, un appartamento di proprieta' di sei vani e uno in comproprieta' di quattro vani: come consigliere di amministrazione della Fondazione Fellini di Rimini dall'ottobre 2009, comunque, non percepisce un centesimo. In Consiglio comunale i 'paperoni' appartengono tutti al Pdl: oltre a Zilli e a Ravaglioli, Antonio Barboni dichiara 260.700 euro e, tra l'altro, due terreni edificabili (46.670 e 2.759 metri quadrati, in provincia di Teramo), l'ex consigliere regionale Gioenzo Renzi 143.023 euro, Maria Gabriella Pezzuto 79.893 euro.

 

Nella maggioranza il capogruppo del Pd Marco Agosta arriva a 34.617 euro, il candidato alle primarie del Pd Tiziano Arlotti a 59.742 euro, 'mister preferenze' Bettino Astolfi a 25.020 euro, l'ex segretario comunale del Pd Luigi Bonadonna a 41.796 euro, il presidente del Consiglio comunale Antonella Ceccarelli 55.085 euro (oltre il doppio del marito, per lei pure una Mercedes e una moto Bmw in comproprieta'), l'assessore regionale Pd Maurizio Melucci 54.649 euro, il 'dissidente' del Pd Fabio Pazzaglia 17.994 euro di cui 3.809 come consigliere comunale, il segretario comunale del Pd Emma Petitti 28.467 euro, il rifondatore Savio Galvani 66.313 euro (oltre a due fabbricati e un negozio).

 

Il piu' 'povero' del Consiglio comunale e' con 8.275 euro dichiarati nel 2009 Alberto Bucci del Pdl (ma con la moglie, ferma a 798 euro, dispone di un'abitazione di sette vani). Ancora a Palazzo Garampi, l'ex consigliere regionale Psi Stefano Casadei registra 68.919 euro, il leader de La Destra Claudio Dau 48.786 euro. Tra gli altri amministratori della Giunta di Ravaioli, 40.322 per lo 'sceriffo' Roberto Biagini, 22.874 euro per la new entry comunista Roberto Urbinati, 41.140 euro sia per Karen Visani sia per l'ex assessore Andrea Zanzini, mentre l'ex Prc Vittorio Buldrini e' "non pervenuto".

 

Tornando alla Provincia, l'assessore piu' 'povero' e' Jamil Sadegholvaad (19.786 euro), il terzo classificato e' l'ex segretario della Cgil Meris Soldati (51.677 euro piu' 10.633 del coniuge). Il consigliere provinciale meno abbiente e' Marina Mascioni del Pdl (2.967 euro, ma con 79.152 euro dal marito), mentre devono ancora rendicontare Giuliano Giulianini e Stefano Stargiotti. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -