Rimini, i sindacati chiedono più impegno per la Polizia municipale

Rimini, i sindacati chiedono più impegno per la Polizia municipale

RIMINI - "Siamo sotto organico e l'amministrazione comunale, invece di stabilizzare, bandisce concorsi che non hanno risultato o assume super dirigenti". Anche i sindacati a Rimini chiedono piu' impegno al Comune per la Polizia municipale. Dopo le invettive del Pdl, e' la sindacalista della Funzione pubblica Cisl Mirca Carrozzo ad avere qualcosa da dire.

 

Presente in seduta con i colleghi di Cgil, Uil e Sulpm, Carrozzo parla di "fronte rigido" di palazzo Garampi "di fronte alla gente che, dati alla mano, ha lavorato bene finora e meriterebbe di essere stabilizzata: ma il Comune sembra pensare piu' ai contenziosi".

 

Se a porre il tema della mancanza di mezzi e di abbigliamento adeguato per gli agenti, su cui comunque anche la Cisl concorda, e' stato soprattutto il Sulpm, Carrozzo prosegue sul tema del personale: "Il Comune non ha voluto pagare 10 mila euro annui per il turno di notte, un servizio a disposizione di tutta la collettivita'. Allo stesso tempo, spende 75 mila euro per assumere tre dirigenti".

 

La sindacalista si congeda ribadendo che la presenza stamane in commissione ha voluto "essere un segnale per poter raggiungere: peccato che, come sottolineato da tutti i consiglieri comunali presenti, per la Giunta non ci fosse nessuno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -