Rimini: Ikea fa i conti con i ritardi della burocrazia

Rimini: Ikea fa i conti con i ritardi della burocrazia

Rimini: Ikea fa i conti con i ritardi della burocrazia

RIMINI - Il gigantesco capannone dell'Ikea è pronto, ma la burocrazia ‘fa i capricci' e, prima del 2009, il mobilificio non riuscirà ad aprire. Il problema nasce dalla destinazione d'uso del terreno sul quale sorgerà il colosso svedese del mobile: secondo il piano regolatore vigente si tratta di terreno destinato al commercio all'ingrosso e serve il passaggio per quello al dettaglio. Manca l'approvazione, in consiglio comunale, del Piano territoriale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa arriverà a settembre, poi, dopo il voto del consiglio, occorreranno altri 60 giorni per la pubblicazione del cambio di destinazione. Insomma una trafila burocratica che farà slittare l'apertura, prevista inizialmente per l'autunno 2008, all'inizio del 2009. L'Ikea riminese sarà più grande di quella di Bologna: 31.725 metri quadrati di superficie complessiva.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -