Rimini, il 7,3% delle imprese artigiane è straniero

Rimini, il 7,3% delle imprese artigiane è straniero

Rimini, il 7,3% delle imprese artigiane è straniero

A Rimini il 7,3% delle imprese artigiane parla straniero. Lo si evince da uno studio elaborato da Confartigianato Rimini insieme a Provincia e Camera di Commercio che, prendendo in esame i dati del 2007 relativi alle imprese artigiane, ha scoperto come su 11.300 imprese iscritte all'Albo artigiani, 600 sono gestite da immigrati che vivono e lavorano in provincia (i residenti stranieri nel riminese erano in tutto 22.545 all'inizio del 2008).

 

Il maggior numero di stranieri si rivolge, come facilmente prevedibile, al settore edilizio e della manutenzione e installazione di impianti, in cui gli stranieri possiedono il 76% delle imprese. Altri settori attraenti per i cittadini stranieri sono trasporti ausiliari, meccanica ottica, elettrotecnica ed elettronica.

 

Dato che si presta a molte interpretazione è quello che mostra come il 95% delle imprese 'straniere' e' di tipo individuale visto che solo il 5% ha deciso di costituire una societa'. La maggior parte degli stranieri soci o titolari di un'impresa a Rimini e provincia proviene dall'Albania, da dove arrivano 4 artigiani stranieri su 10. L'86% del totale di artigiani stranieri proviene dai paesi non comunitari, mentre i comunitari i più numerosi sono i rumeni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -