Rimini, il bagnino 37enne fu ucciso da un micidiale cocktail

Rimini, il bagnino 37enne fu ucciso da un micidiale cocktail

Rimini, il bagnino 37enne fu ucciso da un micidiale cocktail

RIMINI - Alessandro Borgia, il bagnino riminese di 37 anni morto a fine luglio dopo un festino a base di alcol e cocaina nel suo appartamento in zona Covignano, a Rimini, è stato ucciso da un collasso cardiocircolatorio dovuto al continuo consumo di cocaina unito all'alcol e alle tracce di anabolizzanti trovate sul suo corpo. E' quanto ha confermato l'autopsia eseguita circa un mese fa. In casa vennero trovate anche confezioni di integratori alimentari di cui la vittima faceva uso.

 

Le ultime ore di vita Borgia le aveva trascorse nel suo appartamento insieme ad un amico e due giovani ungheresi, sniffando ‘coca' e consumando alcolici. Il micidiale cocktail ha stroncato il cuore di Borgia. A dare l'allarme è stata infatti una vicina di casa, allertata da una delle due ungheresi. Soccorso dai sanitari del '118', è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Infermi. Ricoverato in prognosi riservata, è stato mantenuto in coma farmacologico. Ma dopo alcune ore è morto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -