Rimini: il Biopensiero, "Fisica e metafisica del vivere e del morire"

Rimini: il Biopensiero, "Fisica e metafisica del vivere e del morire"

RIMINI - Sabato 21 novembre alle ore 17 nella Sala del Giudizio del Museo della Città, in Via Tonini 1 a Rimini Eugenio Lecaldano con una conferenza dal titolo La propria vita e la propria morte: la responsabilità individuale,  terrà il III incontro del ciclo "Il biopensiero. Fisica e metafisica del vivere e del morire", organizzato da Biblioteca Gambalunga e Università Aperta.

 

Verrà presentata una impostazione morale per affrontare le scelte alla fine della vita che si radica nell'elaborazione di un'etica secolare e naturalizzata. Questa elaborazione ha tra i suoi punti di riferimento David Hume, John Stuart Mill e Charles Darwin ed è fortemente egemone nelle società anglo-sassoni. Si spiegherà come vi è un modo di dare un contenuto alle responsabilità nei confronti della propria morte che presuppone la priorità della libertà e autonomia individuale: diritti primari che talvolta vengono sottovalutati, e ritenuti addirittura come coercibili, nella società italiana più abituata a convivere con forme eteronome di morale. Si presenteranno alcuni percorsi di soluzione che un'etica della disponibilità della propria vita da parte di ciascun essere umano, suggerisce a proposito delle opzioni moralmente legittime  per le persone giunte alla fine della loro esistenza. Si argomenterà anche che una concezione etica naturalizzata è centrata sulla libertà personale nello sviluppare il proprio progetto di vita e che tale progetto non può non includere il modo di morire. Tale concezione è in grado di rispondere adeguatamente alle richieste di senso a proposito della vita umana nel complesso e può fornire una risposta alle domande di senso che non contrasta con la visione che le scienze forniscono del nostro universo. Una indicazione che la prospettiva secolare e naturalizzata è del tutto autosufficiente e coloro che l'accettano non hanno bisogno di ricorrere ad altre risorse - come spesso sostengono invece i religiosi - per dare dignità e valore alle loro esistenze».

 

Eugenio Lecaldano (Treviso, 1940) è un filosofo italiano, attivo soprattutto nel campo dell'etica. Nel 1964 consegue la laurea in filosofia presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza" e nello stesso ateneo frequenta il Corso di perfezionamento in filosofia, conseguendo il diploma nel 1968. Successivamente è ricercatore per il CNR presso il "Lessico intellettuale europeo" a Roma. Dapprima docente di Storia della filosofia moderna e contemporanea e poi di Filosofia morale a Siena, prosegue la sua attività presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" dal 1986, ove attualmente insegna Filosofia morale e dirige il master su "Etica pratica e bioetica".

 

È membro dei comitati scientifici delle riviste "Hume Studies", "Ethical Theory and Moral Practice",  "Ragion Pratica", e dei comitati direttivi di "Bioetica", "Filosofia e questioni pubbliche", "Iride", "Rivista di Filosofia". È stato membro del Comitato Nazionale di Bioetica. Fra i fondatori della Società Italiana di Filosofia Analitica ne è stato presidente dal 1992 al 1994. Ha diretto la collana "Etica Pratica" per l'editore Laterza. Nel 1997 per il volume Etica (UTET Libreria, 1995) è stato insignito dall'Accademia delle Scienze di Torino del premio "Cesare Gautieri" per la Filosofia del centenario 1896-1996.

 

Tra le sue numerose pubblicazione, si segnalano "Hume e la nascita dell'etica contemporanea" (Laterza 1991), "Etica" (Utet-Libreria, 1995) "Dizionario di bioetica" (Laterza, 2002) , "Bioetica. Le scelte morali" (Laterza, 2005) e "Un'etica senza Dio" (Laterza, 2006).

 

L'iniziativa si avvale del contributo fondamentale del Lions Club Rimini - Riccione Host, e ha il patrocinio di Comune di Rimini, Provincia di Rimini, Università di Bologna - Polo scientifico didattico di Rimini, Liceo scientifico "Albert Einstein" di Rimini, Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Rimini, Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca - Ufficio scolastico provinciale di Rimini.

 

Il ciclo di conferenze ha il riconoscimento del Ministero dell'istruzione per la formazione insegnanti.

 

Ingresso gratuito.

Info: Università Aperta, tel. 0541 28568 - www.uniaperta.it

        Biblioteca Civica Gambalunga tel. 0541.704290 - www.bibliotecagambalunga.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -