Rimini: il Comune ha tagliato gli incarichi esterni

Rimini: il Comune ha tagliato gli incarichi esterni

Rimini: il Comune ha tagliato gli incarichi esterni

RIMINI - Si parla di nuovo di incarichi esterni, ma questa volta il Comune di Rimini è stato più oculato nelle spese: dai 9 milioni e mezzo del 2007, si è passati a 3milioni e 487mila euro per il 2008. Il 72% del denaro sborsato dal Comune per le commissioni esterne riguarda le opere pubbliche. Curiosi e soprattutto esosi i compensi dei filosofi che hanno partecipato ad eventi culturali: 2mila euro sono andati ad Umberto Galimberti per le Meditazioni riminesi.

 

Massimo Cacciari ha percepito 1.800 euro e Alberto Angela 2.500, per partecipare al Festival del mondo antico. Il 'tele-psicologo' Alessandro Meluzzi ha ricevuto 12.500 euro per un progetto all'Università delle donne. Tutti i dati sono pubblicati sul sito del Comune

 

Togliendo gli incarichi legati alle opere pubbliche, gli esborsi più ingenti riguardano le consulenze legali: per la causa contro Unicredit il Comune ha sborsato 70mila euro, per il ‘caso Sacramora' 30mila. In ogni caso Palazzo Garampi è riuscito a dare un taglio netto alle spese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -