Rimini, il Comune: "Possono ripartire i lavori al Palas"

Rimini, il Comune: "Possono ripartire i lavori al Palas"

Rimini, il Comune: "Possono ripartire i lavori al Palas"

RIMINI - La Società Palazzo dei Congressi di Rimini ha ricevuto giovedì la comunicazione ufficiale dal Comune di Rimini che l'ordine di sospensione dei lavori emesso in data 7 giugno e integrato il 15 giugno deve ritenersi non più operante poiché è stato posto in essere quanto previsto dalle norme vigenti e pertanto i lavori possono essere ripresi. Come si ricorderà, nelle settimane scorse il Comune di Rimini aveva emesso un'ordinanza di sospensione parziale dei lavori edilizi relativi al costruendo nuovo palazzo dei congressi cittadino.

 

La parziale sospensione faceva specifico riferimento unicamente alle strutture metalliche ubicate in soli due vani interni. Tale ordinanza si riferiva ad una verifica riguardante alcune strutture metalliche utilizzate nel suddetto cantiere, per i quali si ipotizzava una difformità formale rispetto alle norme in materia, verifica avviata dal Servizio Tecnico Centrale.

 

Già il 21 giugno la Società Palazzo dei Congressi di Rimini aveva depositato il collaudo della struttura presso i competenti uffici pubblici. Il collaudo - documento insindacabile nei suoi esiti - con prove di carico, prove sui materiali e verifiche in cantiere era stato affidato ad un soggetto terzo super partes, un'autorità internazionale in materia (il professor Antonio Migliacci), e aveva convalidato positivamente sia quanto attiene la qualità dei materiali, sia tutti gli aspetti strutturali. L'edificio è quindi assolutamente a norma.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -