Rimini, il Consorzio Sociale Romagnolo approva il bilancio 2010

Rimini, il Consorzio Sociale Romagnolo approva il bilancio 2010

RIMINI - All'unanimità l'assemblea dei soci del CSR ha riconfermato il CDA del Consorzio Sociale Romagnolo per il prossimo triennio 2011-2013 e approvato il Bilancio di Esercizio 2010.

 

Riconferma del CDA. Nel rinnovo e nella riconferma di tutte le cariche è evidente il desiderio da parte del CSR di continuare a lavorare a partire dagli alti standard qualitativi e professionali che hanno portato il Consorzio al traguardo dei 15 milioni di Euro di fatturato nel 2010, a 15 anni dalla nascita. Il CDA si compone di: Pietro Borghini (Presidente); Gilberto Vittori (Vice-Presidente); Valter Bianchi, Monica Ciavatta, Davide Zamagni , Armando Berlini.

 

"Con l'approvazione del bilancio 2010 e il rinnovo delle cariche - ha detto il Presidente Pietro Borghini ai margini dell'Assemblea - si chiude un triennio importante e di straordinaria crescita per il CSR: solo tre anni fa si insediava l'attuale CDA ed il CSR era impegnato nella sua prima gara con HERA. Un momento che si ripresenta proprio in questi giorni, con la nuova gara di Hera in un contesto legislativo delicato, nel quale uno strumento importante di welfare come quello dell'affidamento diretto, sancito dalla legge 381/1991, viene spesso messo sotto attacco in maniera indiscriminata, proprio in un momento in cui c'è una necessità sempre maggiore di strumenti che tutelino anche i soggetti che più faticano ad entrare nel mondo del lavoro. Una situazione che porterà con sé uno spostamento drastico verso le gare - già in atto - e che comporterà inoltre una riorganizzazione del CSR e delle sue cooperative."

 

Gli inserimenti lavorativi. Significativi i dati sugli inserimenti lavorativi, il ‘cuore' della cooperazione sociale di tipo B e degli obiettivi del CSR. Al 30 giugno 2010 il totale dei lavoratori era pari infatti a 1.068, di cui ben 400 svantaggiati (al 30.6.2009 erano rispettivamente 911 e 380). I lavoratori soci complessivamente sono invece 520, di cui svantaggiati 211.

 

I numeri del CSR. Con 25 soci nel 2010, il fatturato è arrivato a 15 milioni di Euro (contro gli 11,5 del 2008).

 

Certificazione di qualità. Importante sottolineatura meritano le certificazioni di qualità ottenute dal CSR. Dopo la Certificazione di Qualità ISO 9001, il percorso di specializzazione che hanno intrapreso le cooperative sociali ed il Consorzio Sociale Romagnolo, hanno portato recentemente anche la Certificazione Ambientale ISO 14001:2004. Una tappa importante, che costituisce per il Consorzio la conferma professionale del lavoro svolto in questi anni nell'area dell'igiene ambientale, e l'acquisizione di quelle competenze espresse dalle singole cooperative che ormai hanno consolidato le loro attività lavorative in questo settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -