Rimini, il pane più buono arriva dagli USA

Rimini, il pane più buono arriva dagli USA

Rimini, il pane più buono arriva dagli USA

RIMINI - Gli Stati Uniti si aggiudicano la V edizione della Sigep Bread Cup, davanti all'Italia e all'Australia, dopo una gara equilibratissima. Ieri pomeriggio, al SIGEP di Rimini Fiera (che si chiude oggi) gli Usa hanno trionfato nella specialità del 'pane tradizionale', sempre davanti a Italia e Australia; sono arrivati secondi nella nuova prova del 'pane artistico', dietro alla Germania, terzi nella gara sul 'pane salutistico', dietro ad Australia e Francia e quarti nella classifica del 'dolce da forno', dove invece ha primeggiato l'Italia.

 

Alle premiazioni è intervenuto anche il tedesco Peter Becker, presidente dell'UIB (L'Unione Internazionale dei Panificatori), a definitivo suggello della internazionalità raggiunta dalla Sigep Bread Cup. Questi i nomi dei vincitori: Harry Peemoeller, John Tredgold, Michael Rohads e David De Cesare. La squadra italiana era invece composta da: Giuseppe Martinez, Antonio Cipriani, Maurizio Ravioli e Alessandro Slama.

 

La vittoria degli USA conferma l'affermarsi oltreoceano della tradizione della panificazione artigianale, una professione che si sta evolvendo sempre di più negli anni e che ha nel SIGEP un momento centrale di scambio di know-how, informazione, formazione e business. Tema di questa edizione era "Gusti e sapori del mondo". Dieci le squadre partecipanti: Dietro alle prime tre si sono classificate: Francia, Portogallo, Israele, Germania, Slovenia, Russia e Gran Bretagna. Tra le prove affrontate dai maestri panettieri, una novità: il 'pane artistico', che ha anche dato lo spunto per avviare approfondimenti sul tema della sostenibilità energetica dei luoghi di produzione e su come semplici 'green solution' possano aumentare la redditività delle imprese artigiane.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -