Rimini, il Pdl alla ricerca del candidato sindaco. Lombardi: ''Stiamo lavorando''

Rimini, il Pdl alla ricerca del candidato sindaco. Lombardi: ''Stiamo lavorando''

Rimini, il Pdl alla ricerca del candidato sindaco. Lombardi: ''Stiamo lavorando''

RIMINI - "Berselli affida al presidente del Consiglio lo studio di un sondaggio per trovare un candidato sindaco? Il senatore e' piu' vicino a Berlusconi di quanto non lo sia io, dovesse accadere ben venga. Allo stesso tempo, Berselli ha indicato questa strada nel caso non si trovi una candidatura condivisa: io lavoro per trovarlo e credo lo troveremo". Marco Lombardi, coordinatore provinciale del Pdl riminese, prova a rispondere con fair play all'uscita del coordinatore regionale del suo partito Filippo Berselli, che ha rimandato ogni responsabilita' a Silvio Berlusconi sulla possibilita' di affidare un sondaggio per trovare, in casa di mancato accordo nel partito, il candidato sindaco in vista delle amministrative 2011.

 

Se il Pd, pur con qualche apprensione al suo interno, avanza per la strada, il Pdl pare sempre al palo. Lombardi, con buona pace del suo vice Gioenzo Renzi che si e' candidato da un pezzo e continua a spingere per il sondaggio, sta tuttora cercando quel profilo civico-cattolico in grado di pescare voti oltre alla sigle di partito. "Come sta andando? Molto bene", sorride il consigliere regionale berlusconiano, che tra i nomi usciti al momento continua a battere due strade su tutte: quella che porta all'imprenditrice Linda Gemmani, che non ha mai pronunciato un "no" definitivo, e quella che porta a Mario Formica di Confindustria.

 

Anche se ha gia' fatto capire che si potrebbe arrivare fino a Natale "e non sarebbe un dramma", Lombardi prova a fissare una nuova deadline, o comunque un punto di svolta, accanto al vertice del coordinamento regionale del Pdl "il 12 e il 13 novembre". Sui candidati del centrodestra interviene anche il vice coordinatore dei Popolari Liberali, Pierluigi Pollini: "Ben vengano le recenti proposte di candidature a sindaco emerse dopo la rinuncia motivata di Maurizio Focchi (il presidente di Confindustria, ndr). Riteniamo infatti le eventuali candidature sia di Marco Moretti che di Mario Formica e di altri, tutte autorevoli e valide, ancorche' pero' segnalate solo dalla stampa locale e non quindi confermate dagli interessati".

 

Tali disponibilita', se venissero confermate, "dimostrerebbero che il bisogno bruciante di un autentico cambiamento sta emergendo sempre piu' vistosamente e che la societa' civile riminese, troppo spesso dipinta a tinte fosche, e' in fermento e quindi forse capace, questa volta, di esprimere candidature forti e competenti", confida Pollini. Il Popolare-Liberale conferma che l'obiettivo Gemmani e' ancora perseguibile: "Se poi emergesse, in tempi brevi, la conferma, una volta sciolte tutte le riserve, della candidatura nuova, ma sul piano etico-politico dal cuore antico, della dottoressa Linda Gemmani, allora potrebbe essere messa in campo una proposta fortemente condivisibile e un progetto culturale, programmatico e politico utile alla citta'. Il lavoro di attenta verifica continua. Ora- ribadisce Pollini- si tratta di accelerarlo". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -